oppo
emporia

Oppo ha pubblicato la Beta 1 di Android 12 per lo smartphone flagship Find X3 Pro, diventando così uno dei primi produttori ad aderire al “Android 12 Developer Preview Program” nel corso della conferenza per sviluppatori Google I/O.

Le novità di Android 12 si concentra sull’interfaccia utente, nonché sulla sicurezza e privacy, principi da sempre fondamentali anche per ColorOS. Oppo sta lavorando per rendere la propria interfaccia ColorOS un sistema sempre più intuitivo e che consenta maggiori personalizzazioni da parte degli utenti, soprattutto in termini di UI e UX. Inoltre, l’azienda si sta impegnando per offrire alle persone maggiore controllo e trasparenza in merito alla sicurezza dei dati e alla privacy.

Oppo ritiene che la prosperità dell’ecosistema Android porterà successi di lungo termine sia all’azienda e sia al settore degli smartphone. Al nuovo sistema sono state aggiunte diverse funzionalità personalizzate, tra cui “Three Finger Screenshot” e “FlexDrop”, utili per fornire un’esperienza d’uso più veloce e user-friendly a sviluppatori e utenti.

“Siamo lieti di continuare a essere uno dei partner di riferimento per Google, nel corso degli anni, abbiamo avuto una collaborazione di grande successo che ci ha permesso oggi di avere la nostra ColorOS basata sull’ultima versione di Android”, commenta Andy Wu, Vice President e President of Software Engineering Business Unit. “Oggi abbiamo quasi 400 milioni di utenti attivi mensili in tutto il mondo che utilizzano la ColorOS. Con Android 12, continueremo a offrire a sviluppatori e utenti un’esperienza migliore e ancora più dinamica”, conclude Wu.

ColorOS e Android 12: binomio vincente

Con Android 12 Beta 1 disponibile su Oppo Find X3 Pro gli sviluppatori di tutto il mondo possono sperimentare gli ultimi aggiornamenti software. Android 12 continua a mettere la privacy e la sicurezza al centro, offrendo un’esperienza ancora più personalizzata e prestazioni migliorate.

Android 12 è progettato per offrire agli utenti maggiore trasparenza e controllo consentendo di fornire solo la propria posizione approssimativa alle app, bloccare l’uso della fotocamera e del microfono nelle impostazioni rapide, bloccare le applicazioni inattive se non sono state utilizzate per oltre 90 giorni e molto altro ancora.

Gli aggiornamenti chiave per la user experience includono una maggiore compatibilità con i formati multimediali e il supporto per l’aggiunta e la gestione più contenuti. Il sistema è stato migliorato anche nei dettagli dell’interfaccia utente, con nuove barre funzione e modalità operative aggiornate. Anche per gli appassionati di gaming ci sono delle novità: con Android 12, le app sono in grado di fornire audio-coupled haptic feedback attraverso le vibrazioni del telefono.

Come parte della strategia di business globale a lungo termine di Oppo, il brand mira a rafforzare continuamente la propria collaborazione con Android, con l’obiettivo di mettere a disposizione delle esperienze sempre più innovative e personalizzate sia agli utenti che agli sviluppatori.

Guardando in avanti verso un’era 5G più intelligente, Oppo e Android stanno collaborando per estendere le esperienze e i servizi mobili anche a nuovi utenti. Per consentire una migliore connettività intelligente, Oppo continuerà a lavorare con sviluppatori e partner a livello globale per esplorare un ecosistema aperto e integrato, creando un mondo più intelligente e connesso.

Attualmente disponibile per i developer dei mercati dell’Australia, della Nuova Zelanda, di Singapore, della Cina continentale e di Taiwan, il sistema è scaricabile dalla piattaforma open di OPPO a partire da oggi. Questa è la prima versione in anteprima dedicata agli sviluppatori e destinata a eseguire test di compatibilità e sviluppo iniziale; per questi motivi, il sistema potrebbe includere alcuni bug che potrebbero influire sull’uso quotidiano. La versione dedicata agli utenti finali verrà rilasciata più avanti.