cityscape
TCL

Kaspersky CityScape è il secondo dei tre progetti parte di Horizon 2020, il programma promosso dalla Commissione Europea per il finanziamento di progetti di Ricerca e Innovazione di cui l’azienda prende parte. Kaspersky è stata coinvolta nella protezione delle applicazioni mobile e nella formazione dei dipendenti del settore dei trasporti in materia di cybersecurity e contribuisce, inoltre, attraverso la propria expertise ad anticipare gli attacchi Apt rivolti alle aziende del settore trasporti che faranno parte del progetto. I due progetti pilota di CityScape verranno realizzati nel sistema di trasporto regionale di Genova, in Italia e di Tallinn, in Estonia.

Per capire meglio di cosa si tratta e quali sono i retroscena della piattaforma di protezione diffusa dei sistemi di trasporto (privati e pubblici), abbiamo intervistato Amedeo D’Arcangelo, Enterprise Projects Technical Coordinator di Kaspersky Itala. Al quale abbiamo, tra le altre, rivolto la domanda cruciale: quale è il ruolo del cittadino nel mantenere elevata la cybersicurezza dei mezzi di trasporto mentre viaggia?

Nei mesi scorsi Kaspersky aveva presentato Geiger, il primo dei tre progetti di innovazione sviluppati nell’ambito di Horizon 2020, che aveva lo scopo di sviluppare una soluzione che fosse in grado non solo di dimostrare alle piccole imprese e agli imprenditori quali sono i rischi di sicurezza informatica per la loro azienda legati alla protezione dei dati e alla privacy ma anche di offrire assistenza per ridurre questi rischi al minimo. A settembre, Kaspersky ha presentato il secondo progetto previsto dalla Commissione europea in tema di innovazione. Si tratta di CityScape che ha lo scopo di proteggere l’ecosistema dei trasporti multimodali.

I controlli di sicurezza tradizionali e le discussioni sulle garanzie di sicurezza stanno diventando sempre più inefficienti e non permettono di supportare le nuove esigenze e applicazioni dei sistemi di trasporto interconnessi, consentendo alle minacce e agli incidenti di sicurezza di colpire le varie tipologie di trasporto.  

A questo proposito nasce CityScape, un progetto finanziato dal programma di ricerca e innovazione Horizon 2020 dell’UE, che coinvolge 15 partner da 6 diversi Paesi europei, uniti dall’obiettivo comune di soddisfare le esigenze di sicurezza informatica del trasporto multimodale.

CityScape introduce tecniche innovative di analisi del rischio e gestisce una serie di soluzioni software per realizzare un toolkit interoperabile che si integri perfettamente in qualsiasi sistema di trasporto multimodale”, ha dichiarato Angelos Amditis, coordinatore del progetto CityScape e direttore della ricerca presso l’Istituto di comunicazione e sistemi informatici.

Più specificamente, il toolkit di CityScape ha le seguenti funzioni:

  • Rilevare i valori dei dati di traffico sospetti e identificare le minacce persistenti
  • Valutare l’impatto di un attacco in termini sia tecnici che finanziari
  • Combinare la conoscenza esterna e le attività osservate internamente per migliorare la capacità di prevedere gli attacchi zero-day
  • Implementare una overlay network per far inviare notifiche informative alle autorità CERT / CSIRT e supportare la loro interazione.

“Una caratteristica chiave della soluzione CityScape consiste nel fatto che i risultati ottenuti con i progetti pilota guideranno le sessioni di formazione sia di utenti esperti che di quelli meno esperti e daranno un contributo alla standardizzazione dei protocolli di sicurezza (labelling)”, ha aggiunto il dottor Amditis.

La soluzione CityScape sarà testata in due casi d’uso e nel test saranno coinvolte applicazioni di ticketing, frodi informatiche e dati di geolocalizzazione, al fine di dimostrarne l’efficacia. I due progetti pilota in CityScape verranno realizzati nel sistema di trasporto regionale di Genova, in Italia e di Tallinn, in Estonia.

Il ruolo di Kaspersky e le peculiarità di CityScape

Grazie alla sua expertise in materia di threat intelligence e cyber security, Kaspersky è stata coinvolta nello sviluppo del progetto CityScape. L’azienda metterà a disposizione le proprie soluzioni e i servizi di sicurezza innovativi pensati per proteggere le aziende, le infrastrutture critiche e i consumatori nel settore del trasporto multimodale. In particolare, Kaspersky è responsabile della protezione delle applicazioni mobile utilizzate nei progetti pilota attraverso l’integrazione con il Kaspersky Mobile Security Software Development Kit (KMS SDK), una soluzione che offre protezione per i dispositivi mobili contro minacce note ed emergenti. Si tratta di un framework multilivello che offre una protezione online integrata direttamente nelle applicazioni mobili, proteggendo in tempo reale le informazioni inserite dagli utenti e le transazioni su dispositivi mobile con sistemi operativi Android, iOS e Windows Phone.

Inoltre, Kaspersky si occuperà della formazione degli utenti del settore dei trasporti non esperti in tecnologie digitali e sicurezza attraverso la soluzione di gamification “Cyber Safety Management Games (CSMG)”. Si tratta di un programma di formazione che, attraverso la competizione, favorisce l’impegno delle imprese verso la cybersecurity. In particolare, CSMG è una soluzione che fornisce competenze, conoscenze e comportamenti essenziali per mantenere un ambiente di lavoro sicuro. Copre tutti i principali ambiti di sicurezza e le situazioni tipiche dei luoghi di lavoro. La terza e ultima responsabilità di Kaspersky all’interno del progetto sarà quella di alimentare la Collaborative Threat Intelligence Platform di CityScape con i suoi Threat Data Feeds al fine di contribuire ad anticipare gli incidenti causati da minacce APT (Advanced Persistent Threats).                                         

“Siamo davvero molto orgogliosi di far parte di questo progetto e di avere la possibilità di mettere a disposizione del settore dei trasporti multimodali la nostra esperienza ventennale nel campo della cybersecurity”, ha dichiarato Morten Lehn, General Manager di Kaspersky Italy. “Siamo il partner perfetto per questo progetto grazie alla nostra offerta di soluzioni innovative per la protezione delle aziende in ogni settore e alla nostra offerta di formazione unica che, attraverso un sistema di giochi interattivi, è in grado di rendere più consapevoli e attenti alla prevenzione anche gli utenti meno esperti rispetto alle possibili minacce”.