Adam Mosseri, Head of Instagram, ha tenuto a battesimo il test della nuova funzione Silenzia di Instagram. Si tratta della soluzione pensata dal social network per proteggere l’account da “interazioni indesiderate”. Questa novità fa parte dell’impegno di Instagram per la lotta contro il bullismo online. L’obiettivo dichiarato è segnalare o bloccare fenomeni di bullismo: Silenzia è stato pensato per permettere a tutti gli utenti di proteggere il proprio account in totale tranquillità, senza perdere di vista il bullo.

Come funziona la funzione Silenzia di Instagram:

  • gli utenti possono silenziare qualcuno facendo una operazione di scorrimento verso sinistra di un commento, attraverso la sezione Privacy in Impostazioni o direttamente sul profilo dell’account che si intende silenziare;
  • una volta attivato, i commenti sui propri post della persona silenziata saranno visibili soltanto a quest’ultima;
  • è possibile scegliere di visualizzare il commento cliccando su “Vedi commento” e approvarlo, in modo da renderlo visibile, cancellarlo oppure ignorarlo. Se si silenzia qualcuno non si riceverà alcuna notifica relativa ai commenti fatti dall’account silenziato;
  • i messaggi diretti verranno spostati automaticamente in Richieste di messaggi e senza riceverne notifica. I messaggi resteranno visibili, ma la persona silenziata non potrà vedere se l’utente ha letto i suoi messaggi diretti o se è attivo su Instagram;
  • rimuovendo l’opzione “Silenzia”, i futuri messaggi della persona precedentemente silenziata torneranno visibili nella casella di posta in arrivo.

Bandire l’odio

Instagram vuole inoltre mettere la creatività della sua Community al centro del proprio lavoro, attraverso la creazione di uno strumento flessibile che permetta ai giovani di parlare, definire ciò che è accettabile per loro e diffondere un clima positivo su Instagram. Di recente, infatti, ha invitato tutti gli utenti della Community a “Creare un adesivo contro l’odio” e mostrare come utilizzano la propria creatività per contrastare il bullismo.

Instagram e continuerà ad investire nel lungo periodo per risolvere questo problema e per rendere la piattaforma un punto di riferimento per questa battaglia contro il bullismo e l’odio che striscia inesorabile nei social network.

La posizione ufficiale di Instagram

La mission di Instagram è quella di mettere in contatto le persone con ciò che più amano, ma ciò funziona solo quando si sentono a loro agio ad esprimersi sulla piattaforma. Instagram è consapevole che il bullismo rappresenta una sfida per molti, in particolare per i giovani, e si impegna pertanto a guidare la lotta contro il bullismo online, ripensando a tal fine l’intera esperienza sulla piattaforma.

Può essere fatto di più per prevenire il bullismo su Instagram e può essere fatto di più per permettere alle vittime di difendersi da soli. Oggi Instagram annuncia due nuove funzionalità per rispondere ad entrambe le esigenze. Questi strumenti si basano su una profonda comprensione dei comportamenti dei bulli e delle reazioni che generano sulla piattaforma, ma sono solo due passi di un percorso più lungo.

Incoraggiare le interazioni positive

Il bullismo online è una questione complessa. Da anni ormai Instagram utilizza l’intelligenza artificiale per rilevare il bullismo e altri tipi di contenuti dannosi in commenti, foto e video. Man mano che la comunità cresce, aumenta anche l’investimento di Instagram in tecnologia. Questo è particolarmente importante per gli adolescenti, che sono i più restii a segnalare il bullismo online anche quando ne sono le principali vittime.

Negli ultimi giorni, Instagram ha iniziato a testare una nuova funzionalità basata sull’AI che notifica alle persone quando il loro commento può essere considerato offensivo prima che questo venga pubblicato. Tale intervento dà alle persone la possibilità di riflettere e annullare il loro commento e impedisce al destinatario di ricevere notifica del commento. Dai primi test effettuati su questa funzionalità, si è scoperto che incoraggia alcune persone ad annullare il loro commento e condividere qualcosa di meno offensivo dopo che hanno avuto possibilità di rifletterci.

Proteggi il tuo account dalle interazioni indesiderate con Silenzia

Mentre identificare e rimuovere il bullismo su Instagram è importante, c’è anche bisogno di rendere capace l’intera community di resistere a questo tipo di comportamento. È emerso che i giovani della community sono riluttanti a bloccare, svelare o denunciare azioni di bullismo perché questo potrebbe aggravare la situazione, specialmente se interagiscono l’autore nella vita reale. Alcune di queste azioni rendono anche difficile per la vittima di tenere traccia del comportamento del bullo.

Instagram vuole creare una funzione che permetta alle persone di controllare la loro esperienza sulla piattaforma, senza che l’autore del comportamento violento di cui sono vittime possa venirne a conoscenza. Presto, pertanto, inizierà a testare un nuovo modo per proteggere gli account da interazioni indesiderate chiamato Silenzia. Una volta che un utente segnala qualcuno, i commenti sui propri post di quella persona saranno visibili solo a quest’ultima. Si può scegliere di rendere visibili agli altri i commenti di una persona

silenziata approvandone i commenti. La persona silenziata non sarà in grado di vedere quando l’utente è attivo su Instagram o quando ha letto i suoi messaggi diretti.

Instagram ritiene sia sua responsabilità rendere la piattaforma un luogo sicuro. Ciò rappresenta da tempo una priorità e continua ad investire per una migliore comprensione del problema e della sua risoluzione. L’intera comunità Instagram è ansiosa di condividere presto ulteriori aggiornamenti.

firmato: Adam Mosseri, Head of Instagram