immuni
Audeze

Nuova funzione, di fondamentale importanza, per l’app Immuni: ora è possibile per gli utenti segnalare in autonomia la propria positività al Covid-19. La nuova funzionalità, presente in una sezione apposita dell’app è stata aggiunta alle versioni 2.4.0 per Android e iOS e arriva dopo un mese che il Garante per la Privacy ad attivare la nuova funzione.

Secondo gli ultimi dati l’app Immuni attualmente ha registrato 10.407.111 di download, ha registrato 15.847 utenti positivi e inviato 95.441 notifiche.

La procedura adottata inizialmente per segnalare la positività prevedeva l’intervento obbligatorio di un operatore sanitario. Ora il Codice Univoco Nazionale (CUN) associato al risultato del tampone molecolare (non sono validi i test antigenici o rapidi) può essere inserito direttamente dall’utente su Immuni.

Esistono due modalità di segnalazione:

Se sei stato contattato da un operatore sanitario, Immuni genera un codice da comunicare a quest’ultimo. Dopo la conferma dell’operatore, è possibile procedere e verificare l’autorizzazione del codice. Il codice comunicato è uno dei codici casuali, che permette all’app di avvertire gli utenti con cui si è entrati in contatto nei giorni precedenti. L’operatore sanitario che comunica l’esito positivo del tampone assiste telefonicamente l’utente: chiede il codice monouso e lo usa per autorizzare al caricamento dei dati. Sono processi atti a impedire a utenti che non siano risultati effettivamente positivi di causare falsi allarmi. Il codice monouso e i dati caricati non sono associati all’identità.

Se si è in possesso del codice CUN, occorre comunicare tramite Immuni le ultime 8 cifre della tessera sanitaria e la data di inizio dei sintomi. In questo modo Immuni può inviare notifiche agli utenti che hanno avuto contatti stretti con l’utente risultato positivo a partire da due giorni prima dell’inizio dei sintomi o fino a 14 prima della data in cui si è eseguito il tampone. Il codice CUN è un codice univoco nazionale alfanumerico associato al risultato del tampone molecolare, comunicato via SMS, email o all’interno del fascicolo sanitario elettronico.