carlo gadola
emporia

Per Electrolux è un tema caldo perché i servizi post vendita sono il modo in cui l’azienda “persegue l’obiettivo di porre il consumatore al centro della propria strategia”. Così Carlo Gadola, head of ownership sales & service and D2C e-commerce presso Electrolux, mette in evidenza gli asset dell’unità aziendale che guida e indirizza perseguendo lo scopo di assicurare “il massimo in termini di servizi di assistenza e consulenza pre e post vendita”.

Il suo compito è anche armonizzare tutti i processi relativi ai cosiddetti “service” che vanno spaziano dall’assistenza in caso di necessità del cliente, anche sfruttando nuove funzioni e piattaforme predittive di manutenzione, fino all’e-commerce, punto di snodo importante per integrare in una nuova forma tanto i servizi quanto le risorse per interagire direttamente con il consumatore. Ma sempre, e verrebbe da dire ovviamente, in perfetta sinergia con il canale retail.

Così Electrolux ha strutturato una fitta rete di centri di assistenza centrati sul territorio proprio per essere “vicini” ai consumatori in caso di bisogno. A questa prossimità si aggiungono le risorse online sul sito istituzionale di Electrolux e la piattaforma online.

Su quest’ultima, raggiungibile dall’home page Electrolux.it all’interno della sezione Support, si trovano tutte le informazioni necessarie per accedere all’assistenza in garanzia, fuori garanzia, per scorrere il catalogo di ricambi e accessori ufficiali, oltre a procedere alla registrazione dell’elettrodomestico e alle informazioni sull’acquisto in una pagina di risposte alle domande più comuni.

Tutto questo, e molto altro, è stato oggetto della chiacchierata con Carlo Gadola, all’interno dello spazioso e ordinato showroom di Electrolux ad Assago (Milano), proprio di fronte alla sede dell’azienda in Italia.

Una conversazione aperta, nella quale abbiamo voluto sia indagare il tema del servizio pre e post vendita, sia come il consumatore può valorizzare al massimo gli strumenti forniti da Electrolux. Il tutto senza farci mancare un po’ di curiosità, per capire come Gadola si comporta e sceglie da “consumatore”.