Razor

Iliad Italia chiude il primo trimestre 2021 con 305.000 nuovi utenti, realizzando un fatturato pari a 188 milioni di euro e registrando così una crescita del 25,1% rispetto al primo trimestre del 2020. Il gestore ha già conquistato oltre 7,5 milioni di utenti mobili in Italia per una quota di mercato pari circa al 10% a fine marzo 2021; il merito di questo risultato è da attribuirsi, come si legge nel comunicato dell’azienda, “alla trasparenza e alla qualità dei suoi servizi”. E questi obiettivi sono stati centrati entro i tre anni di attività e in un momento cruciale, nel quale Iliad si sta accingendo, ma nei prossimi mesi, a portare la sua “rivoluzione” anche sul mercato della rete fissa. 

L’operatore ha, inoltre, ottenuto il riconoscimento dell’Istituto Tedesco di Qualità e Finanza (Itqf), come primo operatore mobile del 2021 in merito all’aspetto qualitativo e economico offerto, a seguito della più ampia indagine indipendente effettuata in Italia con lo scopo di raccogliere i feedback di soddisfazione dei consumatori.

Prosegue la crescita anche della rete mobile, con un primo trimestre di grande slancio e il superamento di 7.200 siti attivati a fine aprile 2021, in linea con l’obiettivo di circa 8.500 siti attivi entro la fine dell’anno in corso.

Grazie a questi numeri importanti, iliad anticipa oggi l’obiettivo del raggiungimento del break even a livello di Ebitdaal già nel secondo trimestre del 2021 e annuncia l’obiettivo dell’Ebitdaal positivo per l’anno 2021. Il fatturato del Gruppo iliad, infine, risulta in forte crescita a 1,8 miliardi di euro, segnando un +33,6% rispetto al primo trimestre 2021. Di recente Iliad ha annunciato di aver conquistato il controllo del 12% di Unieuro Spa, che lo rende investitore di maggioranza nell’insegna ed esprimerà un rappresentante nel prossimo CdA.

Come ha ben spiegato Giancarlo Nicosanti Monterastelli, amministratore delegato di Unieuro, nella nostra intervista che trovate in forma integrale in questo approfondimento sulla nuova sede dell’insegna: “Abbiamo avuto la conferma che l’investimento attuato nel capitale sociale è anche frutto della virtuosa collaborazione già instaurata sul canale tra le due società. Iliad ha dunque individuato in noi un’azienda su cui investire a lungo termine in quanto ritengo che sia stato percepito il fatto che siamo l’unico attore nel mercato italiano del retail della consumer electronics che può continuare a crescere e svilupparsi. Ci lega anche una comunanza di valori e interessi. Abbiamo avuto conferme che il mestiere di Xavier Niel è diverso dal nostro e non ha alcuna volontà di fare il nostro lavoro”.