Igizmo-Mobile-Sho-2021-banner
emporia

I dispositivi mobili rimangono al centro delle attenzioni dei consumatori, su questo non v’è dubbio, ma è il mercato che sta cambiando nel suo complesso. I dati trimestrali da un paio di anni a questa parte mostrano una volatilità di quote di mercato che mai s’era vista prima. In questa variabilità talmente elevata da mostrare chiaramente un consumatore poco fedele al brand ma attentissimo al prezzo e alla dotazione, si inseriscono anche logiche di shortage e di incremento dei costi di logistica. Se ancora non bastasse, negli ultimi 18 mesi in Italia sono arrivati tanti nuovi brand e altri si sono rafforzati, a tal punto che lo scenario competitivo è più sfidante che mai. Sono queste le basi di ragionamento su cui abbiamo costruito l’evento virtuale iGizmo Mobile Show 2021, dedicato al mondo di smartphone e accessori. E che potete trovare in questa pagina.

Lo abbiamo chiamato evento ma è anche una fiera online suddivisa in due sezioni, che in totale ospitano 15 video interviste ai manager. Quella di apertura affidata agli scenari di mercato descritti da GfK e QBerg, ma anche a un paio di case history. Stiamo parlando di quelle del Gruppo Brazzale, che spiega come la tecnologia e l’intelligenza artificiale possano migliorare la fase di stagionatura dei formaggi per aumentare la qualità del prodotto finale, e di Cristina Nuti, manager di Dell, che focalizza l’attenzione su inclusività e accessibilità. Poi si passa alla seconda parte, con le video interviste ai brand su prodotto, strategia, awareness, outlook per i prossimi mesi e obiettivi per quest’anno dei brand Area, Cellularline, Emporia Telecom, Motorola, Oppo, Samsung, TCL, SBS, Vivo, Wiko e Xiaomi.