I risultati preliminari del secondo trimestre del 2018 (2Q18) delle spedizioni di PC tradizionali (desktop, notebook e workstation) ammontavano a 62,3 milioni di unità, registrando una solida crescita anno su anno del 2,7%, secondo l’International Data Corporation (IDC) Worldwide Quarterly Personal Computing Device Tracker. I risultati hanno superato la previsione di IDC di crescita dello 0,3% e segnano il più alto tasso di crescita anno su anno in più di sei anni, quando il primo trimestre del 2012 ha registrato una crescita del 4,2%.

Aiutato da un secondo trimestre 2017 debole per la scarsità di componenti chiave, i risultati del 2Q18 sono decisamente in controtendenza rispetto ai tre trimestri precedenti praticamente piatti. Ancora una volta il settore business è stato determinante con le prime tre società che ne hanno tratto vantaggio nei desktop e nei notebook. Inoltre, il mercato ha continuato a crescere sia per i modelli premium che per quelli entry. I dispositivi basati su Chrome OS, i notebook premium e i PC per giocare hanno ulteriormente alimentato il mix sulla scia di un miglioramento dell’offerta e dei prezzi delle schede grafiche. Da una prospettiva geografica, tutte le regioni hanno superato le previsioni, con mercati sia maturi che emergenti che hanno visto buone attività.

Le prime 5 società:

HP ha continuato a vedere i risultati del suo forte portafoglio. Ha esteso la serie di trimestri consecutivi di crescita su base annua, consolidando ulteriormente la sua posizione rispetto a tutti gli altri sul mercato. HP è cresciuta del 7,6% all’anno con una crescita in tutte le regioni.

Lenovo, la cui partecipazione di maggioranza nella sua joint venture con Fujitsu è entrata in vigore nel 2Q18, ha avuto un buon inizio. L’azienda ha sfruttato il buon momento del mercato giapponese e gli sforzi sul canale in Nord America per crescere dell’11,3% su base annua (che include il volume Fujitsu a partire dal 2Q18). Tutte le regioni hanno mostrato una crescita anno su anno.

Dell dopo un buon risultato nel 1Q18, ha registrato una forte crescita del 9,0%, sostenuta da ottime performance in quasi tutte le regioni.

Apple ha chiuso il trimestre in quarta posizione con una crescita quasi piatta anno su anno.

Acer ha ottenuto la quinta posizione, crescendo dell’1,3% su base annua. La sua attenzione ai settore giochi e Chrome continua ad aiutare, ma la debolezza sul lato commerciale la priva della spinta positiva del mercato.