emporia

Il payoff scelto da Huawei per la nuova gamma di dispositivi computing è semplice e realistico: “Più smart. Più veloce”. Sono due i modelli con i quali Huawei punta a rafforzare la propria presenza nel mondo IT: il portatile Matebook 14s e il monitor Mateview GT 27″, che sono accompagnati dal Wireless Mouse GT con pad dedicato sia per rendere più efficiente l’uso della periferica, sia per ricaricarla con il supporto Qi integrato.

Per chi non se lo ricordasse, Huawei è presente nel segmento notebook dal 2018. Come spiega Pier Giorgio Furcas, deputy general manager CBG per l’Italia: “Non siamo mai stati un produttore di computer, abbiamo ampliato l’ecosistema a questa categoria per proporre qualcosa di nuovo. Tant’è che i nostri modelli hanno sempre offerto soluzioni, funzioni e dotazioni che si collocavano nella fascia medio/alta e alta del mercato. Il nostro focus non sono le specifiche tecniche proposte al prezzo giusto bensì le necessità dei consumatori, ai quai dedicare smartphone, pc e dispositivi interconnessi e capaci di soddisfarne le esigenze di tutti i giorni. La connettività, insieme con l’ecosistema, sono le due direttrici su cui si stagliano i prodotti di Huawei. Abbiamo sempre cercato di presentare, di proporre qualcosa di nuovo, per essere diversi e per proporre soluzioni differenti agli utenti. Questo anche avendo bene in mente quale tipologia di target intercettare, posto che i consumatori sono costantemente in evoluzione e devono essere ingaggiati con soluzioni nuove, allo stato dell’arte e che facciano interagire in modo simbiotico e semplice i vari dispositivi”.

Complici le nuove modalità di lavoro e la didattica a distanza che si sono diffuse in questi ultimi due anni, i dati di mercato a livello internazionale hanno registrato un incremento di vendite di pc del 12,9% nel corso del 2020.

Il passaggio evolutivo di Huawei è ancora legato agli smartphone ma non strettamente focalizzato sugli smartphone. Lo dimostra l’attenzione crescente verso la connettività in senso “esteso”, dai notebook ai wearable, e lo dimostra la capacità di tenere alto il valore del brand seppure rafforzandosi passando da nuove categorie. Continua Furcas: “Il nostro obiettivo per il 2021 è traguardare le 300mila unità vendute. In questa fase Huawei è un’azienda multi-categoria che vuole profondere qualità e innovazione in ciascuno dei segmenti in cui è impegnata, anche al fine di diventarne leader. Come? Proponendo sempre cose nuove, magari perfezionandole nel tempo, ma con un focus sul concetto di inedito e di unico, come nel caso dello schermo con bordi ultra-sottili, le dimensioni compatte, la webcam celata nella scocca o nella cornice, il fingerprint fuso nel tasto di accensione e la piattaforma che permette di usare lo smartphone direttamente dal display del computer grazie alla sinergia tra Windows e Android”.

Per Furcas la strada maestra è ancora fondata sul paradigma 1+8+N, che identifica l’ecosistema partendo dall’utente (1) per arrivare agli accessori (8) fino al resto del mondo connesso (N). E ancora una volta il manager ribadisce: “Non siamo produttori di pc ma siamo costruttori di ecosistema”. L’innovazione continua, anche in ottica 2022. E a breve, già entro la fine dell’anno, Pier Giorgio Furcas non fa misteri: “Nel giro di poche settimane torneremo a parlare di smartphone. Non serve specificare quando e cosa, basti vedere cosa c’è in Cina per capire cosa arriverà in Italia”.

Huawei Matebook 14s e Mateview GT 27”

Huawei MateBook 14s e MateView GT 27”, sono stati presentati all’interno di due diversi scenari, declinati come i contesti ideali di utilizzo: l’area Smart Office dove il portatile si inserisce come soluzione ideale sia per il tradizionale ambiente di lavoro sia per le nuove modalità di smartworking, e l’area Entertainment con postazioni da gaming dedicate al monitor curvo MateView GT 27”.

“In linea con l’impegno di creare un’esperienza AI Life incentrata sulla strategia 1+8+N, Huawei continua a diversificare la sua offerta in soluzioni di prodotti e servizi più integrati, tutti progettati intorno all’utente e a cinque scenari principali, l’ufficio intelligente, la casa intelligente, l’entertainment, i viaggi intelligenti, la salute e il fitness. Oggi ci concentreremo in particolare su Smart Office ed Entertainment per presentare le nostre ultime novità nel mercato dei PC e dei monitor che, insieme a caratteristiche rinnovate, confermano il DNA dei nostri prodotti: innovazione, design e grande attenzione alle prestazioni”, ha spiegato Stephen Duan, General Manager Huawei Consumer Business Group Italia.

MateBook 14s e MateView GT 27”: la produttività

Huawei MateBook 14s è un laptop ad alte prestazioni leader del settore, che offre tutta la potenza di un pc in un design elegante, leggero e portatile per adattarsi a qualsiasi stile di lavoro flessibile, in ufficio, a casa o in mobilità. Il display FullView 2.5K touch con un aspect ratio di 3:2 migliora la visualizzazione a schermo intero, ideale durante le videocall o presentazioni di nuovi progetti.

A favore della produttività contribuisce anche la nuovissima tastiera progettata per una digitazione confortevole grazie a una corsa dei tasti di 1,5 mm e al design Soft-landing di Huawei. Secondo una recente ricerca, infatti, un lavoratore batte in media 15.000 volte al giorno sulla tastiera, un elemento sempre sottovalutato ma che, in realtà, è determinante per un utilizzo efficiente del device a lungo termine. Per questo l’area Ricerca & Sviluppo di Huawei ha lavorato per ben due anni per migliorare la corsa e la tattilità dei tasti, anche attraverso l’uso di materiali più resistenti del 15% per i cappucci dei tasti stessi.

MateView GT 27” è un monitor da gaming ad alta frequenza di aggiornamento, con un display ultra-curvo da 27 pollici, un aspect ratio di 16:9 e una risoluzione dello schermo di 2560 x 1440. Grazie a una curvatura di 1500R, il display può adattarsi a giochi e a film per un’esperienza di intrattenimento sempre coinvolgente con una resa del colore pari a ΔE<2. Tra le caratteristiche più innovative, un refresh rate di 165Hz alla risoluzione QHD che, rispetto ai monitor con una frequenza di aggiornamento inferiore, riesce a sfruttare il potenziale della scheda grafica e a eliminare efficacemente lo sfarfallio del display evitando l’affaticamento degli occhi, anche durante una sessione di gioco prolungata. E per i gamer più competitivi che non accettano sconfitte, la funzione Dark Field Control permette di individuare i nemici nascosti nel gioco regolando il contrasto sullo schermo e First Person Shooter (FPS) con Crosshairs di puntare rapidamente il nemico anche se il gioco non fornisce un mirino.

“Huawei MateBook 14s è uno splendido esempio di ingegneria e design progettato da zero, che mantiene il DNA dell’apprezzata serie MateBook, mentre Huawei MateView GT 27” offre un’esperienza audiovisiva senza precedenti. Oggi le persone utilizzano sempre più laptop, smartphone e tablet insieme a un monitor in ufficio o nella vita di tutti i giorni, per questo il nostro impegno è continuare a creare un ecosistema di prodotti innovativi, affidabili e interconnessi tra loro che permetta di migliorare l’esperienza di fruizione delle persone. Sempre più utenti di laptop scelgono, infatti, monitor per espandere il proprio campo visivo con un secondo schermo per migliorare e rendere più immersiva la propria esperienza di lavoro, studio e intrattenimento”, conclude Alessandro Sironi, Head of Marketing and Communications, Huawei GBG Italia.

Gli scenari Smart Office ed Entertainment

I nuovi prodotti si collocano all’interno di un ecosistema digitale diviso tra due scenari, lo Smart Office, in relazione alle modalità di lavoro in continuo cambiamento, e l’Entertainment, per cui la fruizione di contenuti migliora parallelamente al processo di innovazione tecnologica.

Smart Office. Ciò che fino a poco fa sembrava futuro, è ora diventato realtà. In un mondo in cui è sempre più diffuso il workplace ibrido, l’ambiente di lavoro non è più solo l’ufficio in senso tradizionale, ma può essere lo studio di casa o un hub di coworking, punto di incontro di professionisti e professionalità diversi. Per l’occasione l’area di Talent Garden Isola denominata Foodlab si è trasformata in un ampio open space affacciato su uno skyline, come fosse l’ufficio in una qualsiasi metropoli del mondo, dotato di postazioni pc attrezzate con il nuovo Huawei MateBook 14s e i modelli top di gamma della serie MateBook.

Entertainment. Godere di un contenuto visivo con livelli di altissima qualità è possibile ovunque, anche da una sperduta, seppur confortevole, baita di montagna. È questo lo scenario che è stato ricreato per testare il nuovo monitor Huawei MateView GT 27” pensato per il gaming, uno dei settori più apprezzati e in crescita dell’industria dell’entertainment con utenti esigenti e competenti. Ma partendo dall’esperienza di gioco, il monitor curvo si rivela uno strumento utile anche per attività di altro tipo, quali l’editing e la postproduzione video.