Huawei: presente in Gran Bretagna per il 5G, ma con un ruolo limitato

Huawei nuovamente al centro del dibattito internazionale, questa volta con geolocalizzazione in Gran Bretagna. Boris Johnson ha concesso al brand cinese l’autorizzazione di continuare a partecipare alla realizzazione della rete wireless 5G, tramite la fornitura di componenti per il nuovo sistema di telecomunicazioni.

Le limitazioni di Londra

Non è stato nominato direttamente Huawei, ma un comunicato del ministero delle Telecomunicazioni spiega che per i cosiddetti “venditori ad alto rischio” la fornitura non riguarderà la componentistica dei server. A ciò si aggiunge il divieto di operare vicino a basi militari o siti nucleari britannici e un tetto massimo del 35% delle forniture totali del progetto.

Si tratta di una soluzione specifica per il Regno Unito per ragioni specifiche che riguardano il Regno Unito e la decisione ha a che fare con le sfide da affrontare ora”, ha affermato il segretario delle Comunicazioni Nicky Morgan dopo la riunione del Consiglio per la sicurezza nazionale, presieduto da Johnson.

Non si è fatta attendere la risposta statunitense, al gusto della delusione. Gli USA volevano invece un impedimento totale pre Huawei, tanto che un funzionario del Presidente Trump fa sapere: “Non c’è alcuna opzione di sicurezza, siamo di fronte a fornitori di cui non ci si può fidare”.

La risposta di Huawei

Huawei si sente rassicurata dalla decisione del governo del Regno Unito di poter continuare a lavorare con i propri clienti per assicurare lo sviluppo delle reti 5G secondo i piani previsti“, ha dichiarato Victor Zhangvicepresidente Huawei. “Si tratta di una decisione basata sui fatti che garantirà un’infrastruttura di telecomunicazioni più avanzata, sicura ed economicamente vantaggiosa e permetterà al Regno Unito l’accesso a tecnologie leader a livello mondiale in un mercato competitivo.

Da oltre 15 anni forniamo tecnologia all’avanguardia agli operatori di telecomunicazioni nel Regno Unito. Faremo leva sulla nostra solida esperienza, supportando i nostri clienti che investono nelle reti 5G, promuovendo la crescita economica e aiutando il Regno Unito a rimanere competitivo a livello globale.

Riteniamo che un mercato dei fornitori diversificato e una concorrenza leale siano essenziali per realizzare una rete affidabile e innovativa, oltre a garantire ai consumatori l’accesso alla migliore tecnologia disponibile“.