La nuova serie P40 di Huawei è chiamata a confermare il successo della generazione precedente e a rinnovare la sfida con i nuovi flagship, tra cui l’iPhone 11 Pro e il Samsung Galaxy S20. Su entrambi i fronti, un compito sfidante e interessante se virato sul fronte della qualità fotografica. E quando uno smartphone è così atteso, è normale che si sommino rumors e indiscrezioni su design e caratteristiche.

La serie P40 sarà presentata oggi 26 marzo: accanto a P40e e P40 Lite, già presentati nei giorni scorsi, Huawei andrà a svelare P40 Pro, prossimo fiore all’occhiello della casa cinese. Così come per il Mate 30 Pro (che abbiamo approfondito in questo articolo), anche i nuovi P40 saranno affidati alla piattaforma Hms, quindi avranno Android 10 con interfaccia Emui 10. Per capire bene cosa attendersi a livello di app, vi consigliamo di leggere il nostro approfondimento sugli smartphone equipaggiati con Hms e seguire il tutorial per usare PhoneClone dal vecchio al nuovo smartphone ospitato in questo articolo.

L’evento di lancio può essere seguito qui a partire dalle 14.00:

Cosa sappiamo sul comparto fotografico di Huawei P40 Pro

P40 Pro sembrerebbe pronto a fare il suo ingresso sul mercato con 5 fotocamere disposte in un rettangolo che alloggerebbe anche il flash LED, il sensore per la temperatura colore e il microfono.

Le cinque fotocamere dovrebbero annoverare il sensore (probabilmente il Sony IMX700 Hexadeca Bayer) RYYB da 52 Megapixel f/1.9, con sensore da 1/1,28 pollici, una lente ultra grandangolare RGGB Sony IMX650 da 40 Megapixel, un teleobiettivo con zoom ottico 3X, un obiettivo da 8 Mpixel con zoom periscopico con zoom ibrido 10X e un sensore Tof.

E’ anche prevista una versione Pro PE con zoom periscopico f/4.0 con zoom ottico 10x. Gli obiettivi principali saranno assistiti da stabilizzatore ottico. A supporto della sezione imaging compare il Huawei XD Fusion Engine, che si occupa di fornire la logica necessaria per portare al massimo l’esperienza fotografica.

La fotocamera frontale è da 32 Mpixel e nel Pro non manca anche il Tof. Ci sarà inoltre la versione P40 con reparto fotografico privo di zoom periscopico.

Il Design e le prestazioni

Le informazioni trapelate indicano inoltre un display curvo su tutti e quattro i lati. Nello specifico, sul P40 Pro si tratterà di QuadHD+ da 6,58″ e refresh rate da 90Hz o 120 Hz. Lo schermo avrà anche il doppio foro per le fotocamere anteriori da 32 Megapixel. Nel caso del P40 il display dovrebbe essere da 4,1″.

Le prestazioni dovrebbero essere affidate a un Kirin 990 5G, a cui si affiancherà una Ram da 8 o 12 GB e una memoria da 128 e 256 GB. Le colorazioni disponibili saranno Black, Blush Gold, Deep Sea Blue, Ice White e Silver Frost. Android 10 open source sarà abbinato all’interfaccia Emui 10 e sarà attiva la piattaforma Hms.

A tal proposito, di recente è uscita questa immagine di cui non possiamo confermare la veridicità. Se fosse fedele alla realtà, potremmo vedere in anteprima le colorazioni e avremmo conferma del comparto fotografico.