La nuova generazione di Huawei fa il suo ingresso sul mercato con P40 Lite, che completa la line up con P40e e P40 Pro, che sarà svelato il prossimo 26 marzo e dei cui rumors vi abbiamo già parlato.

P40 Lite presenta una configurazione da 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna (espandibile fino a 256GB). Il processore a cui si affida è il proprietario Kirin 810 Octa-Core con processo produttivo a 12nm e Intelligenza Artificiale integrata con riconoscimento fino a 22 categorie tra oggetti e scene. Il device arriva con EMUI 10.0.1 basata su Android 10, al prezzo di 299€.

Design e Display di Huawei P40 Lite

Più che a un entry level, Huawei P40 Lite fa pensare a un device giovane e smart. La colorazione che abbiamo in dotazione è la Sakura Pink, che si espande dall’alto in basso esprimendosi nelle tonalità che vanno dal rosa al celeste e creando un effetto gradevole e fresco, che strizza certamente l’occhio a una fascia di pubblico giovane.

Anche il quadrato che ospita le 4 fotocamere posteriori è rosa, adeguandosi alla colorazione di tutta la parte superiore dello smartphone, creando un effetto che incontra il nostro gusto.

Spostandoci lateralmente, i bordi sono ricurvi e dettagliati da una cornice argentata che divide la parte anteriore da quella posteriore e ospita i tasti. Sono due e sono tutti a destra: accensione e spegnimento, che funge anche da pratico e veloce sensore di impronta digitale, e tasto per la regolazione del volume.

A sinistra troviamo invece il vano per la Sim, doppio. In basso, da sinistra a destra, il jack per le cuffie che si conferma ancora vivo e per niente intenzionato a scomparire da tutti gli smartphone esistenti, la porta type C, il microfono e lo speaker audio.

Nel complesso, lo smartphone appare solido e ben bilanciato e può contare su un peso ridotto di 183g. L’aspetto bombato lo fa apparire leggermente più spesso di quanto non sia, 8,7 mm, ma l’esperienza d’uso parla comunque di un device comodo da impugnare e utilizzare con una mano.

Nel complesso il design risulta pulito ed elegante, capace di sfruttare sapientemente le linee curve senza appesantire il risultato e lasciando spazio alla colorazione, vera chicca creativa.

Anteriormente si apprezza un display LCD Huawei Punch FullView da 6,4”, con 16,7 milioni di colori, risoluzione 2310×1080 pixel e un rapporto screen-to-body del 90.6%. La fotocamera principale trova posto nell’angolo in alto a destra, lasciando campo completo all’esperienza d’uso dello smartphone e ai contenuti multimediali. Le cornici ci sono, ma sono ridotte, e quindi non inficiano l’esperienza.

Gradevole sia la modalità classica che quella scura.

Impostando la luminosità automatica e addentrandoci nella scelta di colore e temperatura, si può scegliere tra una modalità colore “Normale” che tende più a tonalità calde, e una “Intensa”, votata alle tonalità fredde.

Presente la possibilità di passare alla modalità scura, che non gode della profondità di un OLED ma svolge egregiamente il suo dovere, supportando la vista e creando l’effetto che ormai è trending su ogni device.

In generale, è un piacere usare questo device. La scelta durante il test è stata quella di impostare una modalità colore Intensa e lasciare la temperatura predefinita. Il risultato è molto buono e ci consente di godere in pieno di quello che stiamo guardando, con colori ben bilanciati e una resa cromatica di tutto rispetto.

Prestazioni di Huawei P40 Lite

Come specificato in apertura, il P40 Lite ha sotto la scocca il Kirin 810 Octa-Core che garantisce un utilizzo fluido del device. Si apprezza sia nel rapido scroll di Instagram, sia nel caricamento di pagine web pesanti o mettendo il telefono sotto stress con zoom su schermata e multitasking.

Anche in questo caso, il telefono si comporta come dovrebbe e ci consente di portare a termine tutte le operazioni senza mostrare incertezze. Il Kirin 810 lavora bene e, in accoppiata con i 6GB di Ram e una batteria da 4.200 mAh, garantisce un’ottima autonomia.

Come ampiamente anticipato, non ci sono i servizi di Google, ma Huawei ha sviluppato un ambiente che sopperisce alla situazione vigente: AppGallery che, insieme a EMUI10, offre libertà, scelta e flessibilità permettendo di avere a disposizione tutte le app cui l’utente è avvezzo senza inficiare l’esperienza d’uso. Come supporto a questo esiste anche una soluzione made in Italy: TrovApp, di cui vi abbiamo già parlato. Tutte le soluzioni garantiscono controllo e sicurezza agli utenti.

Comparto fotografico

Non c’è dubbio che la vera forza di questo smartphone risieda nel comparto fotografico.
Partiamo dalla dotazione posteriore, quadrupla e organizzata a matrice, animata da un corposo lavoro di Intelligenza Artificiale. La fotocamera principale ha un sensore da 48MP (f/1,8), affiancato da un obiettivo Bokeh da 2MP (f/2,4), un obiettivo Macro da 2MP (f/2,4) e un obiettivo ultragrandangolare da 8MP (f/2,4).

La fotocamera principale da 48MP vanta una tecnologia Hyper Sampling Lossless Zoom, che promette agli utenti di realizzare buoni scatti senza preoccuparsi della distanza. Anche l’illuminazione è ottimizzata automaticamente, sempre grazie alla funzione AI HDR+, donando agli scatti una retroilluminazione che dona qualità all’immagine. Presente anche una Super Night Mode, che dota le foto di dettagli anche in condizioni di scarsa luminosità.

La fotocamera frontale è da 16 MP con apertura F2.0.

Divertente anche la modalità di realtà aumentata che permette di giocare con scatti e video applicando simpatici oggetti alle immagini.

Il lavoro dell’Intelligenza Artificiale, fiore all’occhiello di Huawei, si nota e si apprezza. I colori sono vibranti, ma non così intensi da non apparire naturali.

Il grandangolo fa il suo lavoro e garantisce un angolo di scatto ampio che favorisce la creatività. Buona anche la macro – resa un po’ sfidante dalla mancanza di stabilizzazione – e anche i selfie in condizioni di scarsa, che stupiscono per dettaglio e qualità.

In tutti gli scatti, sia che si attivi l’intelligenza artificiale o meno, il risultato è ricco in dettagli, nitidezza e brillantezza.

Conclusioni

Huawei P40 Lite assicura affidabilità nelle prestazioni e buoni risultati per quanto concerne tutti gli aspetti legati alla multimedialità, senza appesantire il portafogli. Una buona soluzione per chi cerca un device solido e fluido, ottimo supporto alle attività quotidiane.

Dove acquistare P40 Lite

Qui i dettagli della promo legata all’acquisto di P40 Lite e i punti vendita aderenti https://consumer.huawei.com/it/promo/p40-lite/

 Qui i link per acquistare lo smartphone:

o   AMAZON: https://www.amazon.it/dp/B085H2WBB1/?psc=1

o   HUAWEI EXPERIENCE STORE: https://shop.huaweiexperiencestore.com/41-p40-lite