Sulla scia della nota con cui Samsung ha ufficializzato il rinvio della distribuzione del Galaxy Fold, nelle ore passate sono comparse ipotesi su un possibile rimando anche del Mate X di Huawei. Alcuni “insider” dell’azienda cinese avevano pubblicato commenti online sostenendo che lo “smartphone pieghevole sarebbe stato ritardato fino a settembre”.

Le voci sono state smentite da un report di Phoenix Technology che cita alcune voce interne a Huawei per confermare la volontà di iniziare la distribuzione del dispositivo foldable dal prossimo giugno, confermando i piani iniziali. Stando alle informazioni contenute in questa relazione, lo stadio di sviluppo del Mate X si affida a un progetto “più stabile” perché la piega verso l’esterno risulta essere un approccio “più maturo” rispetto a quella verso l’interno.

Dunque sono stati bollati come falsi i rumor, dei quali vi stiamo riportando lo stretto necessario proprio perché voci non controllate, secondo cui anche Huawei era in procinto di annunciare un rinvio della distribuzione, dopo che i primi test su strada avevano raccolto alcuni sparuti feedback su dubbi relativi alla resistenza ai graffi della superficie in polimero che risulta sempre esposta durante l’utilizzo.