Huawei: la Premium Broadband sarà alimentata dall’ecosistema e l’intelligenza artificiale

Ryan-Ding
Ryan Ding, Huawei Executive Director, President of Carrier BG

Durante il quinto Ultra-Broadband Forum che si è tenuto il 10 e 11 Settembre a Ginevra, Ryan Ding, Huawei Executive Director, President of Carrier BG, ha tenuto un discorso nel quale ha dichiarato: “Il settore globale della banda ultra larga è in piena espansione. Nuovi servizi, come video ultra HD, giochi interattivi e Cloud VR, caratterizzano le reti a banda larga, spingendole a una continua evoluzione e ponendo nuovi requisiti in termini di larghezza di banda, latenza e qualità del servizio”.

Nell’ultimo anno, Huawei ha collaborato con operatori e partner industriali di livello globale per esplorare e costruire insieme un ecosistema per la Premium Broadband. Sono state realizzate numerose innovazioni e implementazioni della rete, con l’obiettivo di migliorare l’esperienza dell’utente che usa la banda larga e ottenere una crescita di alto valore del business.

“Dopo un anno di studio e sperimentazione, la Premium Broadband è stata ampiamente accettata dall’industria globale”, ha affermato Ding. “L’ecosistema, l’esperienza di rete e l’efficienza delle attività di gestione e mantenimento, sono i tre fattori chiave per il successo degli operatori”.

“Un circolo virtuoso per la Premium Broadband, può essere costruito seguendo tre passaggi chiave”, ha affermato Ding. “Innanzitutto, l’industria dovrebbe costruire un ecosistema che supporti la crescita e lo sviluppo del business della banda larga. In secondo luogo, dovrebbe essere introdotta l’Intelligenza Artificiale per ridurre la spesa operativa. Infine gli operatori dovranno soddisfare le crescenti richieste di servizi attraverso l’innovazione dell’architettura di rete e la legge di Moore”.

Un ecosistema incentrato sul video e l’utilizzo domestico, per estendere l’area di business della banda larga: gli operatori devono fornire una piattaforma pensata per i video e aperta all’aggregazione di contenuti di ogni tipo di risorsa possibile. L’innovazione coordinata tra i partner del settore accelererà lo sviluppo di modelli di business video. Fino ad oggi, Huawei ha riunito quasi 200 content providers e aiutato oltre 100 carrier a realizzare servizi di contenuti di alta qualità, migliorando l’esperienza video fornita. La piattaforma video convergente di Huawei supporta ogni genere di video e l’azienda sta inoltre lavorando alla diversificazione delle applicazioni di servizio domestico, standardizzando l’implementazione della rete Wi-Fi domestica e le relative attività di mantenimento, per costruire un ecosistema domestico intelligente aperto che darà un ulteriore impulso allo sviluppo del mercato della banda larga.

L’Intelligenza Artificiale consentirà di eliminare il legame tra spesa operativa (OPEX) e la crescita delle dimensioni della rete, migliorando l’user experience: il fatto che la spesa operativa sia rimasta alta per molti anni, ha comportato ritardi nel processo di innovazione dei servizi degli operatori. Introducendo l’Intelligenza Artificiale, i carrier saranno in grado di ottenere una più elevata efficienza nelle attività di gestione operativa e manutenzione, un incremento nel rendimento energetico e l’utilizzo delle risorse, oltre che a un minore costo di sviluppo. l’Intelligenza Artificiale consente inoltre un’ottimizzazione attiva, programmando le attività di gestione operativa e manutenzione e aiutando gli operatori a risolvere i problemi di rete prima ancora di ricevere reclami degli utenti, migliorando così sensibilmente l’esperienza dell’utente finale.

Innovazione finalizzata a eliminare il legame tra il CAPEX (costo per sviluppare o fornire asset durevoli)  e l’aumento del traffico dati: un’architettura di rete semplificata consente la fornitura rapida di servizi flessibili e scalabili. Secondo la legge di Moore, le crescenti capacità di reti ottiche, reti IP e con accesso a banda larga, guideranno la continua evoluzione e l’aggiornamento della capacità della rete. 

Huawei collaborerà con gli operatori di tutto il mondo per esplorare e innovare ulteriormente la Premium Broadband, migliorare l’esperienza dell’utente finale e cogliere insieme le opportunità che il mondo “intelligente” ci riserverà.