IWS21

Huawei, Haier e China Mobile hanno svelato alcune nuove tecnologie dedicate al 5G che sono state sviluppate per rendere più efficienti le linee produttive delle smart factory. Le innovazioni realizzate dal trio di aziende cinesi sono tre e sono state progettato nell’ambito della piattaforma congiunta.

La prima innovazione prevede l’utilizzo della virtual e augmented reality per eseguire i controlli di qualità. Huawei ha affermato che i controlli sono eseguiti “rapidamente” con una precisione superiore al 99%. La nuova tecnica aumenta la precisione del 10% e fornisce molti meno risultati falsi positivi e falsi negativi. Ciò aiuterà le aziende a immettere i prodotti sul mercato in modo più efficiente, il che potrebbe aiutare a ridurre i costi.

La seconda tecnica sviluppata dai tre partner è la sorveglianza affidata all’intelligenza artificiale. Anche se sembra un po’ distopico, in realtà la soluzione integra tecnologie già disponibili in modo “semplice” per rafforzare la sicurezza. Il nuovo sistema è in grado di creare allarmi in tempo reale quando rileva un’anomalia in fabbrica. Inoltre, può identificare individui e lavoratori non autorizzati che non si trovano nelle aree in cui dovrebbero essere e può elaborare le violazioni della sicurezza.

Infine, il 5G è utilizzato per far funzionare telecamere HD, gateway di connettività a banda larga e terminali industriali intelligenti che funzionano in sinergia con l’aiuto dell’intelligenza artificiale. Secondo Huawei, questa tecnica aiuta a coordinare un gran numero di persone, macchine e materiali coinvolti in linee di produzione complesse. Eventuali problemi che si presentano dovrebbero essere rilevati in anticipo in modo che le normali operazioni possano riprendere più rapidamente.

Uno dei partner, Haier, ha implementato le tecnologie in sette delle sue fabbriche intelligenti in Cina e prevede di espanderle in altre 20 fabbriche entro la fine del prossimo anno. Huawei assisterà Haier nello sviluppo di soluzioni 5G in 100 stabilimenti di produzione entro i prossimi cinque anni e, insieme, i tre partner offriranno le loro soluzioni ad altri grandi produttori in Cina e all’estero.