WhiteShark

Green League: quando l’ambiente si mette in gioco, con l’obiettivo di diventare più facile da conoscere da parte dei cittadini. Ma soprattutto con l’aspettativa (e la speranza) di sviluppare una maggiore conoscenza dell’economia circolare e del suo impatto sulla nostra vita. Così Conau (Consorzio Nazionale degli Oli Usati) e Legambiente hanno scelto una strada originale ma di impatto, specialmente tra i giovani: quella del gioco. Come? Mediante una app. L’obiettivo? Conoscere il tema del riciclo correlato agli olii usati e ai rifiuti.

Green League, gratis su Google Play e Apple Store

Green League è un’app, disponibile gratuitamente su Google Play e Apple Store, che propone tre giochi, in formato arcade: si chiamano Snuck, Oil Buster Reloaded e Garble. Questi offrono alcune pratiche e utili informazioni su diversi argomenti: dalla sostenibilità ambientale al risparmio energetico, dalla gestione differenziata dei rifiuti urbani e pericolosi. Un piccolo vademecum da utilizzare alla conclusione della sessione di gioco, per rispondere ad alcuni quesiti in base alle informazioni ricevute, con l’obiettivo di incamerare più punti e migliorare la propria classifica.

L’importanza del riutilizzo dei rifiuti

Ma vediamo i tre giochi della appa Green League quali sfide propongono. Con Snuck il gamer è chiamato e invitato, stando alla guida di un mezzo Conau, a raccogliere il maggior numero di barili di olio usato possibile contribuendo così all’economia circolare della filiera. Sono, invece, 14 i livelli che caratterizzano la sfida di Oil Buster Reloaded dedicato al tema della raccolta dell’olio usato, che ha per protagonista Joil, la mascotte dei progetti di educazione ambientale dello stesso Conou.  Infine c’è Garble, creato sulla falsariga del celebre “Tetris”, vuole mettere l’attenzione sul tema del recupero di materiali di uso quotidiano in un’ottica di economia circolare. Abbinando alcune icone dello stesso oggetto riciclabile, al fine di conquistare più punti e tempo a disposizione, diventa possibile generare alcune combo, prestando la massima cura ai rifiuti speciali.

buddyphone