Coerenza e semplicità. Billy Burnett, Devices & Services Communications Emea di Google, punta soprattutto su questi due concetti per tenere a battesimo sul mercato italiano Google Nest Hub, lo smart display affidato all’Assistente di Big G.

Burnett arriva dal Regno Unito e ha una visione molto interessante dell’evoluzione in atto: “Ogni dieci anni si verifica uno spostamento dell’informatica in una direzione sempre più personale: negli ultimi 40 anni dai maniframe si è pasati al desktop, per poi approdare sul mobile e ora è iniziata l’era dell’ambient computing”. E il manager spiega che questa più recente evoluzione si affida a un concetto di “potenza di calcolo” tutta nuova, data dalla somma di “intelligenza artificiale, software e hardware, che proietta molto in avanti le potenzialità offerte finora dai dispositivi”. Sì, perché “smart” non è solo sinomimo di IoT, connettività e interattività, ma soprattutto sintetizza l’idea di “portare le potenzialità e le prestazioni dei prodotti a un livello di semplicità e usabilità che li rende adatti al pubblico di massa e non solo agli utenti più preparati”. I smart display, in ultima analisi, mettono nelle case un’enorme potenza di calcolo ma remota, basata su concetti di personalizzazione dell’esperienza di utilizzo, interazione “senza frizioni o complessità” e “trasparenza della tecnologia”, nel senso di mettere al primo posto l’utilità rispetto alla meccanica di utilizzo.

La coerenza di Google

Se la teoria non basta, tocca a Nest Hub reificare i concetti in un prodotto che poggia le basi sulla “coerenza delle app della google foundation tra i vari dispositivi di Google”. Continua Burnett: “dobbiamo muoverci in direzioni che diano origine a nuovi tipi di device, finora inediti”.

La semplicità è la chiave di sviluppo, perché Nest Hub deve risultare intuitivo ma soprattutto deve adattarsi alle specifiche esigenze apprendendo dall’utilizzo effettivo degli utenti. Per esempio, con voice match il dispositivo riconosce e profila l’utente in base alla voce.

La coerenza è invece l’attributo che permette all’ecosistema di Google di operare come se fosse un’unica piattaforma, collegando tra loro i prodotti eterogenei attravcerso l’account di Google. Questo consente di accedere al corredo di app, di trasportare le preferenze e adattare i gusti senza interventi da parte dell’utente, in modo immediato e con pieno rispetto della privacy. Dalle impsotazioni Web si possono infatti controllare quali dati e informazioni i dispositivi raccolgono, verificarli e cancellarli, oltre che gestire i privilegi in modo dinamico nel tempo.

Nest Hub

In sintesi è lo smart display animato da Google Assistant, con display da 7″, buona qualità audio garantita dallo speaker full range integrato nel supporto da tavolo e possibilità di controllare i dispositivi della gamma Nest e quelli compatibili con Google Home.

Le caratteristiche di Nest Hub comprendono anche un array di due microfoni per meglio comprendere i comandi vocali eliminando i rumori di fondo, la connettività Wi-Fi e Bluetooth per dialogare con lo smartphone e collegarsi a Internet (fondamentale per funzionare) e la doppia colorazione grigio chiaro e grigio antracite.

La configurazione richiede circa cinque minuti: basta installare l’app Google Home sullo smartphone e seguire i pochi semplici passaggi. L’account Google è trasferito con coerenza dei dati raccolti sugli smartphone, tablet, wearable e computer connessi. Tra i servizi configurabili non manca Spotify e YouTube, sia per la parte musicale (3 mesi gratis di Premium inclusi) sia per quella video.

Google Nest Hub integra inoltre i controlli per la smart home che si ritrovano nell’app Home, con anche la possibilità di vedere aggiornati in tempo reale le routine e i dispositivi connessi (lampadine, webcam, termostati, Chromecast e così via) in modo uniforme, sia che questi siano stati configurati dai dispositivi mobili o da Nest.

Il prezzo: 129 euro all’indirizzo: https://store.google.com/it/product/google_nest_hub oppure nei negozi delle insegne italiane (Unieuro, MediaWorld, Expert, Trony ed Euronics). I preordini sono attivi fino al 12 giugno, data a partire da cui inzieranno le consegne e Nest Hub sarà sugli scaffali dei negozi.

Il post ufficiale di Google (in forma integrale)

Quando la giornata si trasforma in una serie ininterrotta di impegni, non sarebbe bello poter contare su un aiuto? Almeno nelle piccole cose, così da avere più tempo per quelle più importanti. Da oggi è possibile grazie a ​Nest Hub​, l’ultimo arrivato nella famiglia Google Nest in Italia, pensato per aiutarvi quando avete bisogno, con un semplice sguardo. Con l’Assistente Google integrato, potete usare i comandi vocali per avere il meglio di Google direttamente sul display di Nest Hub: la Ricerca, YouTube, Foto, Calendar, Maps e molto altro.

Progettato per adattarsi a ogni stanza

La prima cosa che si nota di Nest Hub è il suo ​splendido design.​ Abbiamo realizzato questo display in modo che si adatti perfettamente ad ogni stile di casa e, oltre ad essere funzionale, diventi anche parte integrante dell’arredamento. Lo schermo da 7” poggia su un piedistallo rivestito in tessuto che lo fa sembrare quasi sospeso, è perfetto per ogni superficie e ha la dimensione giusta per permettervi di guardare le vostre foto anche se vi trovate dall’altro lato della stanza. E con i suoi angoli arrotondati Nest Hub non è mai fuori posto. In Italia è disponibile in due colori: grigio chiaro e grigio antracite.
Nella parte superiore del dispositivo è collocato l’equalizzatore ambientale, un sensore luminoso che permette di regolare automaticamente lo schermo in base alla luce presente nella stanza. In questo modo anche le foto mostrate su Nest Hub si integrano all’ambiente circostante e non sarete disturbati da uno schermo troppo luminoso. Quando è ora di andare a dormire, Nest Hub oscura lo schermo per permettervi di riposare meglio.

Una casa connessa, in tutta semplicità

Potete controllare centinaia di dispositivi intelligenti per la casa, dalle lampadine alle prese smart e molto altro. Con Nest Hub tutta la famiglia può gestire i dispositivi da un’unico pannello di controllo, senza dover passare continuamente da un’app all’altra. È sufficiente scorrere la dashboard verso il basso per avere una panoramica sulla casa: abbassate le luci Philips Hue, regolate la temperatura sul termostato Nest, spegnete la TV con Chromecast integrato, controllate le videocamere smart e scoprite chi c’è alla porta con il campanello con videocamera Nest Hello.

Ogni momento prende nuova vita con Google Foto

Nest Hub è una cornice fotografica molto speciale: è facile da configurare, aggiorna automaticamente le foto mostrate sul display e mette in evidenza i vostri scatti migliori. Con Google Foto potete rivivere i ricordi con la famiglia e gli amici anche quando non state utilizzando Nest Hub. Google Foto aggiungerà automaticamente nuove foto evitando i duplicati e gli scatti sfocati. Potete anche condividere un album con la mamma in modo che, quando avrà configurato il suo Nest Hub, potrà vedere le foto del suo nipotino. E potete dire addio alle infinite ricerche sul vostro telefono per trovare le foto che volete vedere. Con Nest Hub è più facile. Basta dire “Ok Google, mostrami le mie foto delle Hawaii” e sarà subito come essere di nuovo in vacanza.

Alzate il volume della musica e staccate la spina

Non c’è serata in famiglia o con gli amici che non includa un buon sottofondo musicale: YouTube Music si rivela decisamente utile in queste occasioni. Con Nest Hub potrete avere 3 mesi di YouTube Premium in regalo che, insieme a YouTube Music, vi offre tutto YouTube senza annunci pubblicitari. Potrete ascoltare musica anche da Spotify e altri famosi servizi musicali (potrebbe essere necessario un abbonamento). Lo speaker full-range di Nest Hub vi garantirà un suono limpido e cristallino.

Un aiuto in cucina grazie ai comandi vocali

La famiglia passa molto tempo in cucina: Nest Hub fa la sua parte mentre preparate piatti da veri chef. Potete usare i comandi vocali per scegliere tra innumerevoli di ricette, impostare timer e ottenere conversioni delle unità di misura, il tutto senza smettere di cucinare. Tutta la famiglia potrà cimentarsi con le ricette di ​Giallo Zafferano​, ​Cucchiaio d’Argento,​ ​Buonissimo e molti altri brand, anche seguendo le istruzioni step-by-step. E se non siete del tutto sicuri di come si taglia una cipolla, sarà sufficiente dire “Ok Google, mostrami come si taglia una cipolla su YouTube” per fermare la ricetta e guardare un video su YouTube con tutte le informazioni necessarie. Date un’occhiata alla ricetta del tiramisù al pistacchio, è davvero ottimo!

Iniziate la giornata con una marcia in più

Di sicuro la mattina è un momento frenetico. Da quando ci si alza a quando si esce di corsa, ogni minuto è fondamentale. Nest Hub può fornire a voi e alla famiglia informazioni utili sulla giornata davanti a voi. Sarà sufficiente dire “Ok Google, buongiorno” per farvi mostrare una panoramica personalizzata con gli impegni da Google Calendar, il tragitto giornaliero in Google Maps, i promemoria, le previsioni meteo e la rassegna stampa da Google News. E con Voice Match, fino a sei membri della famiglia possono ottenere i propri aggiornamenti personalizzati.

Anche ottenere un aiuto con dei video su YouTube è semplicissimo: “Fammi vedere come si fa il nodo alla cravatta su YouTube”. Quando siete pronti per andare a dormire, basterà dire “Ok Google, buonanotte” per impostare l’allarme, spegnere le luci e i televisori compatibili, chiudere a chiave la porta di casa (se è presente una serratura supportata) e addormentarvi sulle note di una musica rilassante.

Di sicuro anche a voi piacerà farvi aiutare e passare più tempo insieme grazie a Nest Hub. Con un prezzo consigliato di Euro 129, potrete prenotarlo subito sul G​ oogle Store​ e acquistarlo a partire dal 12 giugno su G​ oogle Store​ e presso Unieuro, Mediaworld, Euronics, Expert e Trony.

Una volta configurato Nest Hub, cominciate chiedendo “Ok Google, cosa sai fare?”.