Google
Audeze

Negli ultimi 15 anni, miliardi di persone si sono rivolte a Google Earth per esplorare il pianeta da infiniti punti di osservazione. Dal lancio di Google Earth, Google si è concentrato sulla creazione di una replica 3D del mondo che rifletta il pianeta in magnifici dettagli con funzionalità che intrattengono e consentono a tutti di creare cambiamenti positivi.

Nel più grande aggiornamento di Google Earth dal 2017, ora l’utente può vedere la Terra in una dimensione completamente nuova: il tempo. Con Timelapse in Google Earth, 24 milioni di foto satellitari degli ultimi 37 anni sono state raccolte in un’esperienza 4D interattiva. Ora chiunque può guardare lo scorrere del tempo e assistere a quasi quattro decenni di cambiamento planetario. 

Per alcuni, gli effetti del cambiamento climatico sembrano astratti e lontani, come lo scioglimento delle calotte glaciali e il ritiro dei ghiacciai. Con Timelapse in Google Earth, si ha un quadro più chiaro dell’evoluzione del pianeta che mostra non solo problemi ma anche soluzioni, nonché fenomeni naturali di straordinaria bellezza che si svolgono nel corso di decenni.

Esplorazione di Timelapse in Google Earth

Per esplorare Timelapse in Google Earth, occorre andare su g.co/Timelapse: si può usare la comoda barra di ricerca per scegliere qualsiasi luogo del pianeta in cui si desidera vedere il tempo in movimento. 

Oppure si può aprire Google Earth e fare clic sul timone della nave per trovare Timelapse nella piattaforma di narrazione, Voyager, per vedere tour guidati interattivi. Google ha anche caricato più di 800 video Timelapse in 2D e 3D per uso pubblico su g.co/TimelapseVideos. Si può selezionare qualsiasi video come video MP4 pronto per l’uso o guardarlo su YouTube

Comprendere le cause del cambiamento della Terra 

Google ha lavorato con esperti del CREATE Lab della Carnegie Mellon University sia per creare la tecnologia alla base di Timelapse e che per dare un senso a ciò che stavamo vedendo. 
Sono emersi cinque temi: cambiamento delle forestecrescita urbanatemperature di riscaldamentofonti di energia e la fragile bellezza del nostro mondo. 

Uno schermo del telefono e del computer con un Timelapse che mostra il ritiro del ghiacciaio Columbia in Alaska nel tempo.
Timelapse in Google Earth mostra il rapido cambiamento del nostro pianeta nel contesto attraverso cinque storie tematiche. Ad esempio, il ritiro del ghiacciaio Columbia in Alaska viene catturato nel tour “Warming Planet”.

Il tempo nel palmo della nostra mano

Realizzare un video timelapse di dimensioni planetarie ha richiesto una quantità significativa di “pixel crunching” in Earth Engine, la piattaforma cloud di Google per l’analisi geospaziale. Per aggiungere immagini Timelapse animate a Google Earth, sono state raccolte oltre 24 milioni di immagini satellitari dal 1984 al 2020, che rappresentano quadrilioni di pixel. Ci sono voluti più di due milioni di ore di elaborazione su migliaia di macchine in Google Cloud per compilare 20 petabyte di immagini satellitari in un singolo mosaico video di 4,4 terapixel, ovvero l’equivalente di 530.000 video con risoluzione 4K. E tutto questo calcolo è stato fatto all’interno dei data center di Google a emissioni zero e al 100% di energia rinnovabile.