Foto Retail: la diretta video del convegno dedicato all’imaging

AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging in collaborazione con Ascofoto organizza una giornata dedicata ai Rivenditori del mercato domestico dell’Imaging.

Posted by AIF/AIFOTO – Associazione Italiana Foto e Digital Imaging on Monday, 11 November 2019

iGizmo.it è Media Partner dell’iniziativa e partecipa all’evento per raccontare le notizie più importanti emerse dal convegno.

Il discorso di Giovanni Augusti, Presidente Aif, in apertura di Foto Retail

“Le opportunità di un mercato vivo e attivo, che si affida a interazioni tra canale fisico e online. L’Italia si distingue per un dinamismo interessante, in virtù di una effettiva omnicanalità. Il processo di acquisto del consumatore è cambiato. Ma sappiamo ancora vendere? Oggi si pensa all’e-commerce solo per un aspetto: quello dei prezzi. Però si dovrebbe anche prendere in considerazione quanto sia innovativo approcciare questo mercato per rinnovare il rapporto con i clienti, la logistica e la gestione del punto vendita. Bisogna prendere possesso di queste qualità anche nello svolgimento del lavoro sul fisico, perché i consumatori vogliono essere premiati soprattutto quando si acquistano prodotti di alta gamma. Il retail si deve aggiornare per gestire meglio i processi dei punti vendita: serve un piano strategico consistente, diverso dal passato e che dovrà assorbire un cambiamento così radicale da essere irreversibile. L’e-commerce ha cambiato il mondo del retail in modo unico e che va tenuto conto a partire dalle skill effettive di amministrazione fino alla conoscenza delle leggi, delle nuove dinamiche e degli strumenti offerti dalle Associazioni di categoria.

Perché proprio ora? Per due motivi significativi. Per la somma di e-commerce e black friday, che hanno descritto un perimetro di definizione dei comportamenti del consumatore italiano rinnovato e totalmente differente rispetto al passato. Bisogna capire l’impatto di questi fenomeni e capirne le logiche. Il mercato italiano della fotografia è ormai consolidato nei numeri, negli operatori, nei brand. 15,4 milioni di smartphone venduti nel 2018 rispetto a circa mezzo milione di macchine fotografiche: il mercato dei dispositivi mobili va intercettato perché generi una leva propulsiva e positiva per l’imaging. Se il mercato è stabile bisogna capire quali sono le nuove opportunità derivanti dall’omnincanalità e dove l’industria si sta muovendo in una strategia di diversificazione dei prodotti per il canale. Bisogna individuare i punti di forza specifici dei canali così che il negozio fisico specializzato possa individuare il suo ruolo e le competenze per mantenere la presenza forte e decisiva del negozio fisico nel comparto dell’imaging. Bisogna capire cosa succede davvero nel mercato per sfatare i miti e coglierne le opportunità.

La distribuzione selettiva è una soluzione adottata dall’industria per valorizzare le specifiche competenze dei vari canali. I negozi e i relativi siti vanno dotati di strumenti che permettano di assicurare una customer journey corretta e coerente per i consumatori, che si avvicinano al fisico solo se ricevono gratificazione della passione. Gratificare significa andare oltre al prodotto ed entrare in una logica che sfugge al prezzo.

La fotografia è anche una attività culturale e gli eventi collegati sono il consolidamento della volontà di intercettare i bisogni dei consumatori. Ma realizzare eventi significa anche interagire con le realtà che fanno parte dell’imaging e andare ad approfondire temi legali, di dati di mercato, di marketing applicato al negozio e di come tutelare l’attività con la prevenzione da dinamiche anticompetitive”.

L’evento in sintesi

La forte evoluzione del mercato nell’era dell’e-Commerce sta cambiando le regole che riguardano anche il mercato fotografico e dell’imaging. Diventa sempre più complicato per i Dealer confrontarsi e agire commercialmente in riferimento a regole di ingaggio e comunicazione, che si evolvono molto velocemente e mettono in difficoltà la gestione del Retail.

Il canale fotografico fisico si cimenta direttamente anche con il commercio elettronico, senza a volte conoscere la natura di concetti come il marketplace, le grandi operazioni promozionali e il loro impatto, o di come gestire efficacemente il proprio e-commerce o meglio comprendere il ruolo dei grandi operatori. Si assiste in alcuni casi a una pericolosa forma di improvvisazione che può mettere il Dealer nella condizione di incrementare le proprie vendite grazie al nuovo canale, ma con il rischio di deteriorare fortemente il proprio margine operativo se non accuratamente controllato.

In tale situazione il consumatore finale è da un lato gratificato da proposte molto aggressive, ma è confuso e si trova spesso a prendere decisioni affrettate e non sempre appaganti. Anche il ruolo delle Aziende produttrici e distributrici di prodotti e accessori per la fotografia e l’imaging sta mutando radicalmente, con politiche commerciali differenti, e un diverso set-up dell’approccio al mercato, in una situazione di generale maggior necessità di efficacia degli investimenti, della presenza e gestione realistica di una distribuzione selettiva, delle politiche relative ai differenti livelli di specializzazione – in uno scenario generale di contrazione dei volumi.

L’imaging nel mercato italiano

Non va dimenticato in questa fotografia generale il ruolo dei distributori locali – che sono spesso coinvolti direttamente nelle vendite online. Cambia anche il ruolo dei generalisti di elettronica di consumo come le catene del canale CE che hanno progressivamente cambiato la propria strategia nel reparto Fotografia. In termini di normative ci sono molti operatori online – più o meno conosciuti – che operano illegalmente in Italia, come del resto le azioni da intraprendere nei loro confronti sembra non sono focalizzate e condotte in maniera sistematica, arrecando un ulteriore danno commerciale a chi – sia esso dealer online o offline, rispetti le regole – ma in ultimo anche incrementando il grado di confusione del consumatore finale. In questo scenario di forte evoluzione, AIF – Associazione Italiana Foto & Digital Imaging che tra i propri associati presenta da oltre un ventennio una parte importante dei Brand dell’Imaging, in collaborazione con il proprio associato Ascofoto – l’Associazione degli operatori specializzati del retail fisico dell’Imaging in Italia – intende implementare questo convegno proprio per condividere queste tematiche, approfondendole in modo obiettivo e comune, con la finalità di farlo diventare in futuro un nuovo asset reciproco di condivisione e quindi da riproporre nei prossimi anni, con l’auspicio di poterlo estendere a tutti gli operatori del settore.

“Fare sistema “ è ormai un concetto fortemente necessario e non più una semplice opzione lasciata alle Aziende, per questo motivo le nostre associazioni estendono l’invito anche agli operatori specializzati o ai Brand non associati, proprio per ribadire che per noi l’inclusività e l’apertura al dialogo sono alla base della comune mission delle nostre realtà – nel pieno rispetto della reciprocità di ogni operatore che agisca correttamente sul mercato.