Google aggiunge il logo della fonte ai risultati delle ricerche

Negli ultimi giorni Google ha rinnovato il layout della pagina di ricerca via desktop, inserendo i loghi delle fonti cui i risultati fanno capo.

Forse vi sarà capitato di notarlo: cercando una qualsiasi parola – o combinazione di parole – la ricerca ora non restituisce più solamente una lista di titoli, link e meta descrizioni, ma rende visibile il logo della fonte.

Lo scopo di questo rinnovamento, secondo l’azienda, è quello di perseguire una maggiore trasparenza rendendo ancor più chiaro sin da subito qual è la fonte della notizia che si sceglie di leggere.

Il nuovo look si pone anche come risposta di Google e di Alphabet – azienda cui Google fa capo – circa lo scrutinio posto in essere tanto dal pubblico quanto dagli enti regolatori in termini di cattiva informazione e trasparenza. Un tema, quello della trasparenza e della lotta alle fake news, che si sta facendo più caldo via via che le elezioni presidenziali americane si fanno più vicine, soprattutto se si pensa al livello di fake news e tentativo di influenza dell’opinione pubblica tramite le stesse che si è visto quattro anni fa.

Anche le inserzioni a pagamento vengono rese maggiormente visibili: accanto a queste compare infatti la dicitura “Ad”.

Google ha parlato del nuovo layout anche tramite uno dei suoi account Twitter:

Questo formato pone il brand del sito web al centro, aiutando chi effettua una ricerca a comprendere meglio da dove arriva una determinata informazione, a scorrere più facilmente tra i risultati e a decidere cosa esplorare“, ha twittato il colosso di Mountain View.

Questo nuovo design ci permette di aggiungere più pulsanti di azione e previews più utili per ricercare tra I risultati, il tutto mentre l’utente riceve un senso più chiaro del contenuto della pagina e un’attribuzione precisa della fonte“, ha scritto Jamie Leach, Google Search senior interaction designer.