Se volete sapere quali sono i dati che Facebook registra di voi, vi spieghiamo come scaricare il file di testo che contiene tutte le vostre attività.

Come vedere tutto ciò che il social conosce di voi

1. Andate su Facebook e aprite la pagina Impostazioni facendo click sull’icona a forma di triangolo rovesciato in alto a destra.

2. Spostatevi sul tab Generali e cercate la voce in basso scritta in piccolo “Scarica una copia dei tuoi dati”.

3. Nella schermata successiva denominata “Scarica le tue informazioni” fate tap sul pulsante in verde “Avvia il mio archivio”.

4. Digitate la password di Facebook e infinte fate nuovamente click su “Avvia il mio archivio”.

5. Infine, riceverete una mail all’indirizzo del vostro profilo. Nel giro di poche ore dal social network riceverete un aggiornamento tra le notifiche con il link per scaricare il file che fotografa tutto ciò che Facebook conosce di voi.

Fa specie vedere come nel file siano inclusi una quantità enorme di dati personali, che a volte si pensa essere privati e sotto chiave: chat su Messenger, foto (comprensive del dispositivo utilizzato per caricarle), post, aggiornamenti, luoghi visitati, interessi, adesioni a gruppi e pagine e anche Sms. Non solo, ma la piattaforma rileva anche la configurazione di computer, smartphone e tablet usati per navigare, il log di altri siti e i login presso servizi compatibili con Facebook. Questo a dire che su Facebook nulla sparisce davvero.

L’add-on di Firefox che blocca il tracciamento

Siete preoccupati dai dati personali che Facebook può tracciare? La soluzione per bloccare il rilevamento delle informazioni da parte del social network è in un add-on di Firefox.

Il nome di questa aggiunta per il browser si chiama Facebook Container e l’idea alla base è semplice ma efficace: separare la finestra in cui è operativo il social network dal resto della sessione di navigazione. A dire, dal resto delle altre finestre dove sono attivi altri siti, così che non vengano passate tracce sulla navigazione oppure sul comportamento on-line.

Facebook Container è stato pubblicato in seguito al fenomeno Cambridge Analytica, rea di aver profilato e monitorato indebitamente il traffico di circa 50 milioni di utenti iscritti al social di Mark Zuckerberg.

Più nello specifico, questo add-on cancella in automatico cookie e log della navigazione. Dopo il primo avvio, la navigazione sul social network avviene in uno spazio di colore blu (da cui il termine container). Questo indica che il contesto è separato da quello degli altri siti aperti.

È doveroso precisare che utilizzando i comandi di condivisione diretta presenti sul Web, si rende del tutto inutile il Container in quanto si offre espressamente la possibilità a Facebook di tracciare i dati. Che, invece, non sono monitorati qualora non sfruttiate questi meccanismi di sharing.

Si scarica a questo indirizzo direttamente da una sessione di Firefox.