Beko

Euronics ha aderito come partner alla Community Cashless Society, una piattaforma di confronto sul tema di pagamenti elettronici promossa da The European House Ambrosetti. Principale obiettivo di questa iniziativa è favorire la diffusione dei pagamenti elettronici in Italia, un traguardo fondamentale per contrastare l’economia sommersa, diminuire l’incidenza del contante e contribuire a costruire un Paese più moderno e competitivo.

Euronics ha così la possibilità di partecipare attraverso la Community Cashless Society a una piattaforma permanente di confronto e proposizione, offrendo il suo contributo per arricchire di idee un networking qualificato che vede tra i membri aziende che operano lungo l’intera filiera dei pagamenti, realtà italiane attive nell’industria finanziaria (istituti di credito, provider di carte di credito e di debito), fornitori delle tecnologie e dei servizi a supporto dello sviluppo dei pagamenti elettronici e player di settori che stanno assistendo a una marcata dematerializzazione dei pagamenti e come interlocutori stakeholder pubblici e privati.

rpt

“Abbiamo da subito condiviso la vision della Community Cashless Society e apprezzato le modalità di approccio, basato sulla condivisione e il confronto. Siamo certi che il gruppo di lavoro costituito da The European House – Ambrosetti porterà a un’evoluzione costruttiva nello scenario dei pagamenti elettronici, con benefici per tutti”, commenta Guglielmo Orlandi, Direttore Amministrativo e Finanziario di Euronics Italia.

“La Community Cashless Society anno dopo anno è cresciuta sempre di più e oggi raccoglie i principali attori della filiera dei pagamenti e dei settori collegati, tutti accumunati dalla volontà di sostenere fattivamente il Paese lungo il percorso di digitalizzazione e modernizzazione che deve essere accelerato e rafforzato. Euronics arricchisce la compagine dei partner della Community, portando l’esperienza e la prospettiva di un’azienda leader del retail, un settore che sempre più è al centro di dinamiche di forte innovazione alla luce del cambiamento delle abitudini di consumo, spinte anche dal lockdown dell’emergenza sanitaria che ha accelerato l’utilizzo dei canali online e degli strumenti di pagamento alternativi al contante” conclude Lorenzo Tavazzi, Partner e Responsabile della Community Cashless Society – The European House Ambrosetti.