Dopo aver acquisito prestigio dando i voti al reparto imaging degli smartphone, ora DxoMark ha esteso la sua attività anche alla fotocamera anteriore per i selfie. E così ha debuttato il “DxoMark Slefie score” con una classifica già estesa e compita di tutti gli smartphone in commercio.

Modalità di test

Nella pagina di presentazione di questo nuovo punteggio, sono descritte anche le modalità con cui sono stati attribuiti i punti alla qualità di scatto e video in selfie. Le metodologie sono stanzialmente identiche in termini procedurali a quelle per assegnare il punteggio DxoMark Mobile.

Ciò che cambia sono gli ambiti in cui è misurata la fotocamera, per rispecchiare “l’utilizzo tipico degli utenti”. In sintesi sono riprodotte tutte le principali situazioni in cui vengono fatti gli autoscatti, anche al fine di misurare le funzioni bellezza, bokeh e così via.

Classifica

Il primo roundup dei slefie comprende vari modelli anche di precedente generazione e non strettamente di fascia alta. I primi tre posti nel puinteggio complessivo sono rispettivamente di Google Pixel 3, Samsung Galaxy Note 9 e Xiaomi Mi Mix 3. L’iPhone Xs Max è solo quarto; Huawei Mate 20 Pro è settimo.

A essere stato particolarmente apprezzato nei primi due sono stati il bilanciamento del bianco, il contrasto degli scatti e la migliore fedeltà di riproduzione del viso. DxoMark ha anche apprezzato il ridotto rumore di fondo degli scatti.