Serafirm

Disney si prepara a tornare al cinema. Ma con un calendario stravolto a causa dell’emergenza Covid-19 che sta affliggendo in primi gli Stati Uniti. La major cinematografica ha reso noto il nuovo calendario delle uscite per il 2020 (per quanto potrebbero esserci ulteriori variazioni). Ma nel frattempo, più di un rumor di sta facendo strada dall’altra parte dell’Oceano: le prossime uscite in versione 4K dei film live action potrebbero essere sospese.

Disney: che sarà dei Blu-ray in 4K?

Secondo alcuni insider americani, gli ultimi Blu-ray in versione 4K prodotti dalla Disney potrebbero essere quelli di “Hocus Pocus” e “Mamma ho perso l’aereo”. Mentre le successive uscite verrebbero riservate ai prossimi film di Star Wars, della Marvel, Pixar e alle altre saghe prodotte dalla Casa di Topolino. La decisione (se e quando sarà confermata) farebbe intendere la volontà della casa cinematografica di focalizzare l’attenzione sul suo servizio streaming Disney +. In attesa di aggiornamenti, quel che appare sufficientemente credibile, come detto in apertura, sono le nuove date di uscita in sala delle produzioni cinematografiche targate Dinsey o in distribuzione.

Le uscite cinematografiche da fine agosto

Confermando che è stato rimandato a data da destinarsi l’uscita nelle sale del live action di Mulan, (previsto per il 26 marzo e poi spostato al 14 maggio) un significativo slittamento è stato deciso per le nuove produzioni legate a franchise come Star Wars e Avatar. Premesso che non c’è visibilità per The French Dispatch, ci sono però alcune importanti conferme. Si comincia il 28 agosto. Sul grande schermo Disney è pronta a far proiettare The New Mutants, film prodotto da 20th Century Fox e ispirato all’omonimo gruppo di Marvel Comics. Stessa data anche per The Personal History of David Copperfield, seppur con una tiratura limitata. Per il trimestre di fine anno invece queste le pellicole (per altrettante date) confermate: Death on the Nile il 23 ottobre, Black Widow a inizio novembre e The Empty Man in calendario il 4 dicembre 2020.