Xiaomi Mi Mix Alpha: il sorprendente smartphone che è solo display
Note 20 banner big

Lo scorso settembre Xiaomi aveva stupito tutti presentando il suo primo smartphone che può essere davvero definito come avveniristico: il Mi Mix Alpha. La caratteristica principale verteva sullo schermo con rapporto screen-to-body pari al 180,6%; ossia, lo schermo sostanzialmente continua anche sul dorso del dispositivo, lati compresi, ricoprendo quasi del tutto la superficie utile disponibile incardinandosi sulla scocca in lega di ceramica e titanio. Xiaomi aveva indicato per dicembre la data di commercializzazione del Mi Mix Alpha in un numero limitato di unità. Allo stato attuale, è tutto ancora in sospeso.

Secondo quanto riportato dal sito Abacus News, il dispositivo è sparito dai radar senza ulteriore notizia fino a qualche giorno fa, quando il portale avrebbe ricevuto una imbeccata da Xiaomi: allo stato attuale non ci sarebbe una data ufficiale per la disponibilità. Il brand si sta prodigando per iniziare la distribuzione non appena possibile. A fine dicembre online su Alibaba è stata pubblicata la pagina del Mi Mix Alpha, tuttavia il prodotto non era disponibile per l’acquisto.

Xiaomi non indica una data

Dunque non è possibile stabilire se il rinvio (per quanto implicito) sia nell’ordine di giorni, settimane o mesi. Finora si sono viste solo unità pre-produzione agli eventi del brand.

Uno dei motivi di questa dilazione potrebbe essere ricondotto alla complessità produttiva del dispositivo, in virtù del generoso display e delle componenti necessarie alla sua struttura. Le caratteristiche tecniche non passano in secondo piano rispetto al design: processore Qualcomm Snapdragon 855+, 12+512 GB, batteria da 4.050 mAh con ricarica rapida a 40 watt, fotocamera da 108 Mpixel e connettività 5G. Il tutto a un prezzo stimato in Cina di circa 2.800 dollari al cambio con lo yuan, equivalenti a circa 2.500 euro (a cui bisogna sommare l’Iva).