Powerbank
pioneerdj

Cellulare scarico? Fermarsi per caricare la batteria richiede una presa di corrente e almeno mezz’ora di attesa. Come risolvere il problema ed evitare il dispendio di tempo? Grazie a Chimpy, il servizio di powerbank a noleggio on the go arriva oggi anche in Italia, partendo da Milano e già attivo in 60 edicole della città meneghina.

Come funziona Chimpy?

Quante volte può capitare di ritrovarsi con lo smartphone scarico verso fine giornata e non sapere come ricaricarlo? Chimpy ha risolto questo fastidioso problema e ha coniugato la necessità di caricare il telefono con la filosofia dell’economia circolare per evitare sprechi, ponendo molta attenzione all’aspetto green per diminuire l’inquinamento ambientale. In particolare, per continuare ad utilizzare il telefono senza interruzioni basterà noleggiare uno dei tantissimi powerbank Chimpy presenti nelle edicole convenzionate con il progetto, caricare il proprio smartphone e restituirlo comodamente sempre in uno dei punti aderenti al servizio offerto da Chimpy. Semplice, comodo e utile. Il processo di noleggio è immediato, non è richiesta alcuna registrazione al servizio ed il download dell’app è facoltativo. Basterà quindi recarsi in uno dei punti convenzionati per ricevere la batteria e il cavo corrispondente con un costo di noleggio pari a 3 euro per la prima settimana, a cui andranno aggiunti 15 euro di cauzione che verrà restituita una volta riconsegnato il powerbank in qualsiasi edicola convenzionata. Tutte le location si possono trovare comodamente sul sito internet e nell’app di Chimpy.

Sharing is caring: l’importanza dell’economia circolare per abbattere gli sprechi

L’attenzione all’aspetto green è uno dei pilastri fondanti della startup svizzera che ha scelto di basare il proprio business proprio sulla sharing economy per rispondere alla crescente domanda dei consumatori che stanno mostrando ogni giorno una maggiore sensibilità verso le tematiche ambientali. Infatti, le batterie Chimpy sono caricate al 100% con energia solare con un impatto volto ad un futuro a zero emissioni. 

“Siamo entusiasti di lanciare il nostro progetto finalmente anche in Italia grazie alle prime 60 edicole milanesi coinvolte. Chimpy è stata fondata a Zurigo ed oggi è presente in tutta Europa con oltre 2.000 punti di ritiro e consegna in città come Parigi, Berlino, Barcellona, Vienna e altre ancora, a conferma di come le persone abbiano sposato velocemente l’idea di condividere anche il powerbank a favore di un utilizzo più consapevole degli oggetti che utilizziamo tutti i giorni. Basti pensare che dal 2017 ad oggi i powerbank di Chimpy hanno caricato con energia solare i cellulari di oltre 2 milioni di persone. Crediamo fortemente nell’ecosostenibilità e ci impegniamo a contribuire alla transizione sia verso l’utilizzo al 100% di energia rinnovabile sia verso i principi di un’economia circolare, diventando un distributore di energia a zero emissioni. Quanti powerbank sono stati acquistati o regalati come gadget per poi finire dimenticati in un cassetto? Grazie a Chimpy, ognuno di noi può contribuire nel suo piccolo a ridurre la quantità di rifiuti da riciclare” afferma Edwin Winkler, Country Manager di Chimpy per l’Italia.