acqua
Wiko

Sostenibilità: questa la parola d’ordine di Brita. L’azienda, fin dalla nascita nel 1966, ha posto il tema a fondamento della propria attività industriale e commerciale. Si è impegnata nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni e prodotti sostenibili, partendo da uno dei beni più preziosi della natura: l’acqua. Che è la componente principale di tutti gli esseri viventi, elemento essenziale per la vita e il benessere dell’organismo. Viene chiamata non a caso “l’oro blu”. Al quale si deve guardare con un cuore verde, con la coscienza della responsabilità di tutti verso l’ambiente. 

La caraffa Marella

Proprio in quest’ottica Brita ha messo a punto una serie di soluzioni pratiche e soprattutto eco-friendly, facendo leva sul claim “L’acqua buona è di casa”. Un esempio è rappresentato dalla caraffa filtrante Marella, un vero e proprio evergreen per Brita. Inconfondibile per colore e forma, è il modello più venduto sia fra le caraffe del brand, sia come soluzione filtrante su Amazon. Non solo: quest’anno ha il sigillo di Qualità firmato Altroconsumo. Si tratta di un importante riconoscimento. La caraffa Marella ha una peculiarità: la capacità filtrante. Il filtro potenziato Maxtra+ ottimizza l’acqua riducendo cloro, calcare e metalli eventualmente presenti nell’acqua di rubinetto. Il suo design è pensato per garantire massima usabilità, dall’impugnatura sagomata alle dimensioni adatte per essere riposta nella porta del frigorifero (2,4l litri.

Brita: il sistema filtrante On Tap e la bottiglia filtrante

Ma le novità in casa Brita sono rappresentate dal sistema filtrante On Tap e dall’elegante bottiglia. Il sistema filtrante On Tap è la soluzione per l’acqua potabile da installare direttamente sul rubinetto di casa. Ha tre diverse funzionalità (acqua filtrata, acqua non filtrata a getto continuo o con funzione doccino), può filtrare circa 1,6 litri d’acqua al minuto e una cartuccia filtra fino a 600 litri. Garantisce una filtrazione professionale compatta attraverso tre diverse tecnologie permettendo la riduzione dei metalli pesanti, il contenimento di sapore e odore di sostanze disinfettanti (come il cloro) e la filtrazione di micro-plastiche e batteri fino al 99.99%. Inoltre, è semplice da installare: si applica alla gran parte dei rubinetti standard senza l’uso di attrezzi particolari né l’aiuto di professionisti. La bottiglia Filtrante, elegante e pratica, è l’alternativa perfetta all’acqua in bottiglia. Con filtro Microdisc a carboni attivi, permette di ottenere un’ottima acqua filtrata riducendo cloro, pesticidi, erbicidi e sostanze che alterano il gusto.

La battaglia contro la plastica

L’importanza che riveste il tema dell’ecosostenibilità è dimostrata da alcuni trend. Con 12,5 miliardi di litri d’acqua imbottigliati in plastica ogni anno in Italia, si producono 330mila tonnellate di Pet, pari ad un utilizzo di 650mila tonnellate di petrolio e di 6 miliardi di litri d’acqua. Un impatto significativo sul nostro pianeta, che può essere evitato cambiando le abitudini. Questa è la vision di Brita, che da oltre 50 anni lavora in questa direzione. Passare da un’acqua in bottiglia a una caraffa filtrante può significare ridurre le emissioni di CO2 del 90%, la plastica del 98% e risparmiare, al litro, fino al 70%.

I vantaggi della caraffa filtrante

Solo nel 2017 l’utilizzo di acqua filtrata Brita ha evitato il rilascio nell’atmosfera di 300mila tonnellate di CO2. Utilizzando una caraffa filtrante, una famiglia italiana di quattro persone, considerato un consumo pro-capite d’acqua annuo di 221 litri, può evitare all’anno circa 600 bottiglie di plastica. A questo, come sottolinea Brita si aggiungono tangibili vantaggi utilizzando una caraffa filtrante. Ecco i principali:

  • un’acqua dal buon sapore libera da impurità, ottima da bere e ideale per la preparazione di bevande fredde, calde e pietanze;
  • comodità eliminando il peso e l’ingombro delle bottiglie;
  • riduzione della plastica monouso nel rispetto dell’ambiente:
  • risparmio economico (costo massimo al litro di 6 cent esimi di euro);
  • protezione degli elettrodomestici dalla formazione del calcare.