Serafirm

Benvenuti sul filo del rasoio. Per meglio dire, benvenuti in Call of Duty: Black Ops Cold War. Una storia infinita. Una storia che continua, si rinnova, estende il suo appeal e i suoi confini. Uno dei franchise top seller del mondo videogame, firmato come sempre Activision Blizzard, si appresta a tornare sotto i riflettori con il nuovo capitolo della saga. Siamo a quota diciassette per la serie Call of Duty, al quinto capitolo invece della saga Black Ops, dopo l’ultimo Call of Duty: Black Ops IIII del 2018. Una produzione vincente, costellata di successi e che assicura emozioni ad alta intensità.

Con Black Ops Cold War negli anni della Guerra Fredda

Call of Duty: Black Ops Cold War, seguito diretto del primo Call of Duty: Black Ops, sarà lanciato il prossimo 13 novembre per Ps4, Ps5, Xbox One e Xbox Series X.  Dunque sia su console “current e new gen” per un videogioco che fin dal trailer promette più che scintille e grande coinvolgimento. Black Ops Cold War immerge i giocatori nell’instabile conflitto geopolitico della Guerra Fredda, nei primi Anni ‘80. Niente è mai come sembra nell’avvincente “Campagna” per giocatore singolo, nel corso della quale il gamer è chiamato ad affrontare alcune figure storiche e dure verità. Combattimenti senza esclusione di colpi, duri e crudi all’interno di scenari celebri di tutto il mondo. Vale a dire, da Berlino Est al il Vietnam, dalla Turchia per arrivare fino al quartier generale sovietico del Kgb, giusto per fare qualche esempio.

La campagna e la modalità Zombi

Nei panni di operatori d’élite il gamer deve dare la caccia a un’oscura figura nota. Si chiama Perseus ed è intenta a destabilizzare gli equilibri mondiali per cambiare il corso della storia. Obbligatorio diventerà calarsi negli oscuri meandri di una cospirazione globale. Si dovrà farlo insieme a personaggi iconici (come Woods, Mason e Hudson) decisi a fermare insieme a nuovi operatori un complotto avviato da decenni. Nel videogioco Call of Duty: Black Ops Cold War, oltre alla Campagna, il gioco offre un intero arsenale di armi ed equipaggiamento della Guerra Fredda. Sarà possibile sfruttarlo e utilizzarlo anche in multigiocatore, oltre che nella modalità Zombi. Che propone a neofiti e veterani un viaggio tanto terrificante quanto indimenticabile che amplia ulteriormente la storia di questa celebre parte della serie Call of Duty. La modalità cooperativa include nuovi modi per accumulare progressi, le specialità più celebri e un arsenale di armi della Guerra Fredda per aiutare i superstiti a dominare le legioni di non morti.