Benessere H24: il precorso nella meditazione accompagnata dalla musica
Beko

Mai come in questo momento storico si è avvertito il forte bisogno di recuperare una dimensione intima e interiore da cui ripartire e nella quale ritrovare pace e consapevolezza per affrontare la quotidianità.  Traendo spunto da questa necessità condivisa, Audible contribuisce a questa profonda ricerca di serenità con un nuovo podcast, pensato per dare a tutti indicazioni pratiche per raggiungere il massimo benessere nell’arco delle 24 ore. Per questo arriva su Audible Benessere H24, un’esclusiva Audible Original, realizzato grazie all’esperienza di Daniel Lumera nel campo delle scienze del benessere, della qualità della vita e della pratica meditativa e alle musiche di Emiliano Toso. 

Benessere H24 non è semplicemente un podcast ma un vero e proprio percorso in 20 tracce che, attraverso l’uso consapevole del respiro, della meditazione e della musica, conduce gli ascoltatori a integrare nella propria quotidianità pratiche e nuove abitudini ad alto impatto sulla salute e sulla qualità della vita per trasformare ogni giorno in una esperienza consapevole. “Offrire un podcast come Benessere H24 in un momento così delicato come quello della graduale ripartenza che ci apprestiamo a vivere, rappresenta per noi di Audible una concreta opportunità per aiutare e guidare i nostri ascoltatori verso il raggiungimento di uno stato di serenità che rappresenta oggi una meta difficile ma indispensabile da raggiungere e siamo molto felici di poterlo fare grazie alla guida e all’esperienza di Daniel Lumera ed Emiliano Toso”, dichiara Francesco Bono, Content Director di Audible Italia

Le 20 tracce si articolano in 4 sezioni specifiche che seguono il ciclo fisiologico della giornata. La sezione del mattino è dedicata al risveglio, alla rigenerazione dell’energia vitale per un inizio di giornata ricco di gratitudine e serenità. La sezione del giorno è ideata per creare uno stato di focus, presenza, concentrazione e chiarezza interiore fondamentali nelle nostre attività quotidiane. La sezione della sera è pensata per concedersi qualche minuto per rilasciare le tensioni, i pensieri e le preoccupazioni accumulate e ritrovare uno stato di leggerezza, relax e pace profonda. La sezione della notte è creata appositamente per guidarci in un profondo rilassamento e purificazione della mente e prepararsi a dormire bene entrando in uno stato di silenzio attraverso il ritmo lento e naturale del buon riposo.

Per controllare le nostre emozioni e non cadere preda delle ansie e delle preoccupazioni quotidiane bastano pochi minuti, 9 per la precisione, e 5 semplici regole:

  1. Disporre di un luogo ben illuminato e arieggiato in cui sentirsi comodi
  2. Mantenere una posizione eretta
  3. Impiegare i primi 3 minuti all’ascolto del respiro focalizzandosi sull’aria che entra dalle narici
  4. Concentrarsi per i successivi 3 minuti su un punto specifico del proprio corpo (es. lo spazio in mezzo agli occhi) e immaginare come in quello spazio la chiarezza prenda il posto della confusione
  5. Dedicare gli ultimi 3 minuti al silenzio

La meditazione non è solo una tecnica o una buona pratica, ma è una disciplina con solide basi scientifiche, già applicata da millenni e oggi ampiamente dimostrate dalla medicina, dalle neuroscienze e dalla psicologia, che può incidere in maniera significativa sulla qualità della vita delle persone aiutandole a prevenire le infiammazioni, a tenere sotto controllo i livelli di stress e di ansia e a potenziare le abilità cognitive come la concentrazione. Il suo impatto benefico è tale che anche l’Organizzazione Mondiale della Sanità l’ha inserita tra le buone pratiche da attuare durante questi mesi di autoisolamento dovuti al covid-19”, spiega Daniel Lumera

Altro componente fondamentale del podcast è la musica. Tutte le meditazioni saranno accompagnate dalle musiche di Emiliano Toso che grazie al progetto Translational Music, da lui ideato, mette insieme biologia e musica per dar vita a dei brani unici e utilizzati in tutto il mondo in reparti riabilitativi ospedalieri, sale parto e classi di studio per facilitare l’apprendimento e la concentrazione. “La musica traduce in linguaggio universale le vibrazioni che creano un benessere psico-fisico ed emozionale. Le note e gli armonici degli strumenti accordati a 432Hz stimolano la sincronizzazione biemisferica del cervello, aumentando la concentrazione e stimolando la creatività. La Translational Music viene utilizzata da operatori nel campo della salute, della meditazione, dello yoga e molte altre discipline olistiche per favorire il contatto con il Sè interiore”, racconta Emiliano Toso.

Biografie dei protagonisti di Benessere H24

Daniel Lumera, scrittore, esperto nell’area delle scienze del benessere e della qualità della vita, riferimento internazionale nella pratica della meditazione. Docente e autore di bestseller internazionali 

tra cui “21 giorni per rinascere”, “La Via della Leggerezza” insieme al dott. Franco Berrino e “La Cura del Perdono”, è l’ideatore del metodo My Life Design, il disegno consapevole della propria vita personale, professionale e sociale. Un percorso diventato sistematico grazie alla collaborazione con Università, enti di ricerca del Sistema Sanitario Nazionale e la G.U.N.I. UNESCO, ed applicato a livello internazionale in aziende pubbliche e private, al sistema scolastico, penitenziario e sanitario, specie nell’accompagnamento al morente. È stato allievo di Anthony Elenjimittan, uno degli ultimi discepoli diretti di Gandhi. Ideatore dell’International School of Forgiveness e della Giornata Internazionale del Perdono, che nell’edizione del 2017 e 2018 in Campidoglio a Roma riceve la Medaglia del Presidente della Repubblica italiana.

Emiliano Toso, PhD, musicista compositore e biologo cellulare attento alle nuove prospettive dell’Epigenetica e della Nuova Biologia. Ha conseguito il dottorato in Biologia Umana, basi molecolari e cellulari presso l’Università di Torino. Con il supporto del biologo americano Bruce Lipton ha creato e sta diffondendo il suo progetto Translational Music. La sua musica, suonata con strumenti acustici accordati a 432Hz, promuove stati di rilassamento, riduce i livelli di stress e aumenta l’attenzione e la creatività; viene utilizzata in tutto il mondo da scuole, ospedali, centri di cura e benessere, scienziati internazionali e gruppi di lavoro nel campo della salute, dell’educazione, del coaching e della gravidanza. I suoi articoli sono apparsi su testate nazionali e ha partecipato a servizi del TG2 e di Studioaperto. È invitato in Europa e in America a conferenze internazionali in cui viene trattata l’integrazione tra Arte e Scienza per il benessere dell’uomo e della natura.