frutta_verdura_beko

Conservare frutta a verdura in frigorifero e mantenere tutti i nutrienti inalterati? Grazie all’innovativa tecnologia di Beko da oggi tutto questo è possibile. In occasione di IFA, la più grande fiera di tecnologia che si tiene ogni anno a Berlino, Beko – brand leader di elettrodomestici in Europa – ha presentato infatti una nuova tecnologia presto disponibile all’interno di un’ampia gamma di frigoriferi del marchio, che consentirà di gustare sempre prodotti freschi come appena colti dall’orto, mantenendo l’apporto di vitamine inalterato. 

La speciale tecnologia sviluppata per i frigoriferi Beko sfrutta infatti tre differenti colorazioni (verde, blu e rossa), che simulano la luce naturale del sole sulle 24 ore. Simulando il ciclo della luce dall’alba al tramonto, la combinazione di colori ricrea e mantiene, anche per molto tempo dopo essere state raccolte e acquistate, la condizione naturale in cui frutta e verdura sbocciano e maturano. 

Gli studi dimostrano che, grazie a questa tecnologia, i livelli di vitamina A e C vengono preservati molto più a lungo**: attraverso la variazione di luce, frutta e verdura vengono sottoposte infatti al processo naturale di conservazione delle vitamine, garantendo più sapore e incoraggiando così un’alimentazione più sana. 

“Crediamo e sosteniamo con passione l’idea per cui tutti i nuovi prodotti e le nuove tecnologie debbano soddisfare il bisogno di star bene dei consumatori di oggi. Sappiamo che non è sempre facile seguire un’alimentazione sana, perciò ci impegniamo affinché le nostre soluzioni rendano la vita più semplice e allo stesso tempo più salutare” – ha affermato Zeynep Yalim Uzun, Chief Marketing Officer di Beko.

La nuova tecnologia sarà disponibile all’interno di una selezione di prodotti Beko a partire dal 2020. Per maggiori informazioni visitate: www.beko.com 

* HarvestFresh è il nome con cui la tecnologia è stata presentata a livello internazionale. In Italia il nome avrà una declinazione personalizzata. 

**Intertek ha eseguito test di laboratorio misurando i livelli di Vitamina C e Vitamina A nel pomodoro e nel peperone verde esposti alla luce diretta per 7 giorni.