microsoft
emporia

Se si vuole il pieno controllo di Windows 10 e 11 c’è una sola possibilità: attivare il God Mode. Questa modalità è passata alla storia soprattutto in ambito gaming, quando si poteva impostare il giocatore come “dio” (God) e quindi giocare senza temere di essere ferito o di subire danni. Ebbene, il God Mode in salsa Microsoft permette di accedere a un pannello con non meno di 200 strumenti, impostazioni e tool di amministrazione del sistema operativo.

Sono così tante le opzioni disponibili per configurare a fondo Windows che bisogna procedere con cautela alle modifiche, perché alcune sono davvero a basso livello.

Il God Mode, per dirla tutta, non è nemmeno una novità per il sistema operativo di Microsoft. Windows Vista era già provvisto di questa modalità, che si attiva per mezzo di una procedura non complicata ma un po’ macchinosa. In Vista le opzioni si attivavano all’interno del pannello di controllo.

Ora, sparito questo storico pannello, Microsoft attiva la modalità God all’interno delle Impostazioni di Windows 10 e 11. E al primo sguardo dell’elenco di voci disponibili, vi renderete subito conto della qualità e della preziosità di tali impostazioni aggiuntive.

Alcune di queste vi permettono di ottimizzare l’esecuzione di compiti di routine, che magari sono eseguiti in background, oppure di intervenire sulle partizioni del disco fisso, creare file di backup del sistema operativo “on demand”, definire con maggiore granularità la configurazione di risparmio energetico, modificare l’aspetto di Windows e tanto altro.

Il God Mode si attiva nel medesimo modo sia con Windows 10 sia con Windows 11. Qui di seguito vi proponiamo la procedura passo a passo per attivare questa super modalità di gestione del sistema operativo. Vi indicheremo anche qualche consiglio su come muovere i primi passi una volta che avete attivato il nuovo set di funzioni.

Come attivare il God Mode in Windows

Per prima cosa muovete il cursore del mouse su un’area vuota del desktop di Windows, quindi con il tasto destro del mouse attivate il menu contestuale scegliete l’opzione Nuovo e quindi Cartella.

Una volta creata, si può già modificare il nome della cartella. In alternativa, scegliete la nuova cartella e poi premete il tasto F2 per editare il nome. La cartella andrà rinominata come segue (senza spazi né altre aggiunte):

GodMode.{ED7BA470-8E54-465E-825C-99712043E01C}

Quindi salvate il nome. La cartella cambia subito formato e assume quello tipico della scheda del pannello Impostazioni.

Sempre con il tasto destro del mouse, tenendo selezionata la nuova cartella God Mode, aprite il menu contestuale per trovare sia l’opzione Apri, con cui si apre la schermata corrispondente, sia la più utile “Aggiungi ad accesso rapido” o a Start che vi permette di salvare il collegamento nella barra delle applicazioni e nel pannello di Start. In questo modo sarà più facile accedere alle opzioni della modalità God.

Come usare il God Mode

Quando aprite la modalità God sarete accolti da una lista lunghissima di opzioni suddivise per categoria. Come ogni altra funzione di Windows, per accedervi è sufficiente fare doppio clic sull’opzione desiderata.

Per esempio, nella categoria “Strumenti di amministrazione” si trova l’utilissima funzione “Deframmenta e ottimizza unità”, un’operazione di manutenzione che vi consigliamo di fare con una certa frequenza.

Interessante anche quella denominata “Liberare spazio su disco eliminando i file non necessari” che aiuta a eseguire la scansione dell’unità per ricavare un po’ di spazio.

Se ritenete che la suddivisione per categorie sia un po’ troppo “tecnica”, fate clic con il tasto destro del mouse sull’elenco e scegliete la voce “Raggruppa per” e poi “Nome” così da avere un elenco ordinato per l’iniziale alfabetica dell’identificativo della funzione.

E ancora, se volete una visualizzazione ancora più confortevole, sempre dal menu contestuale associato al tasto destro del mouse, scegliete “Visualizza” e poi “Icone grandi”.

Vi consigliamo di attuare tutti gli interventi sempre tenendo presente di evitare quelli più dannosi. Quando non avrete più bisogno del God Mode vi basterà cancellare la cartella che avete creato. In modo che le modifiche saranno sigillate.