ASUS festeggia 30 anni di innovazione:

Da 30 anni ASUS è ambasciatore di progressoinnovazione ed è alla ricerca dell’Incredibile

Per celebrare l’Incredibile di questi 30 anni, ASUS mette in mostra tutti i prodotti tecnologici che dal 1989 fino a oggi hanno fatto la storia dell’innovazione: dalla prima scheda madre al primo notebook, dall’EeePC alle collaborazioni con brand d’avanguardia come Lamborghini, fino ad arrivare a ZenBook Pro Duo, il primo e rivoluzionario portatile con doppio schermo.

Da sempre la missiondi ASUS è di cercare l’Incredibile in tutto quello che la circonda, di pensare e realizzare prodotti volti a semplificare la vita delle persone, rendendola più smart, pervasiva ed emozionante. Che cos’è per ASUS l’Incredibile? È continua Evoluzione, è Ricerca, è Attenzione, è Uscire dagli Schemi, è Creazione. 

ASUS, 30 anni di innovazione: un tuffo nel passato

La storia di ASUS ha un inizio epico, sia per il nome scelto sia per le modalità con cui venne realizzato il primo prodotto del brand. ASUS deve il suo nome a Pegasus, cavallo alato protagonista di molte storie della mitologia greca e simbolo di saggezza e conoscenza. Il suo compito era quello di trasportare, ogni giorno, il Sole lungo la sua orbita e di illuminare così la Terra. Nelle intenzioni dei suoi fondatori, ASUS (il cui nome deriva dal troncamento delle ultime quattro lettere del nome del cavallo alato) doveva impersonificare la forza, la purezza e lo spirito d’avventura del destriero mitologico.

Spiccata ingegnosità e forte proiezione verso il futuro hanno spinto i fondatori a realizzare il primo prodotto: una scheda madre per piattaforma Intel. Nel 1989, Intel aveva appena rilasciato il primo processore realizzato con architettura 486 e T.H. Tung, Ted Hsu, Wayne Hsieh e M.T. Liao, quattro ingegneri informatici taiwanesi con esperienze nei laboratori Ricerca e Sviluppo di Acer, si misero in proprio per realizzare in maniera indipendente e su più larga scala la ISA-386C, utilizzata allora da IBM, e una innovativa scheda madre capace di ospitare i nuovi processori della famiglia i486: la ISA-486C, dal design semplice ma funzionale. In una Taipei lontana dall’essere il centro pulsante della tecnologia a livello mondiale quale è oggi, i quattro ingegneri ottennero successivamente un incontro con i vertici Intel, presentando il loro prodotto e superando brillantemente i test. Questo portò ASUS da lì a poco in cima alla lista di Partner produttivi del gigante statunitense di microchip. 

Le schede madri di ASUS hanno creato la storia del personal computer e hanno aperto le porte alle future generazioni di innovazione e cambiamento. Inoltre, da questo momento inizia a plasmarsi la visione di ASUS, mediante anche le sperimentazioni e i tentativi più arditi che oggi hanno portato l’azienda a essere uno dei leader mondiali del settore hi-tech.

Nel 1997 ASUS presentail suo primo Notebook, e l’anno successivo due notebook ASUS vengono selezionati da R&K, uno dei principali fornitori di computer e componenti elettronici per le missioni spaziali, con l’obiettivo di fornire agli astronauti PC affidabili da poter usare nel corso della missione sulla stazione spaziale MIR, che durò più di 2 anni.

Nel 2003 ASUS diventa il primo produttore di schede madri al mondo, primato rinnovato poi a cavallo degli anni 2004/2005 quando l’azienda conquista anche il vertice della classifica di produttori di schede video.

Negli anni, ASUS si dedica a trasformare l’immagine fredda della tecnologia con l’obiettivo di renderla più emozionale e vicina al consumatore. Nel 2006 ASUS progetta la prima line up realizzata conlegno di bamboo. La scelta del bamboo non è casuale in quanto simbolo del rispetto per la natura, di un’estetica minimalista e uno stile classico che nessun altro materiale sintetico può ricreare. Sempre nel 2006 ASUS chiude un’importante collaborazione con Lamborghini per la produzione della serie Lamborghini VX. Ogni notebook VX si ispira al modello di auto Lamborghini lanciata quell’anno con l’obiettivo di portare nel design dei notebook le linee forti ed eleganti delle auto sportive. La collezione diventò un vero e proprio must have, una delle più ricercate e desiderate, icona di una scelta esclusiva, distintiva e di stile.

Nel 2006 nasce ROG – Republic of Gamers, brand con il quale ASUS si focalizza sullo sviluppo delle soluzioni più evolute specificamente dedicate al mondo gaming, creando una gamma che nel tempo si arricchisce di prodotti innovativi, universalmente riconosciuti e apprezzati per prestazioni e qualità costruttiva, tra cui schede madri, schede video, notebook, desktop, monitor, soluzioni audio, router e periferiche di gioco. Le soluzioni ROG sono state utilizzate per stabilire centinaia di record e continuano a essere la scelta preferita da giocatori e appassionati di tutto il mondo. 

Nel 2007 ASUS rivoluziona l’industria dei PC lanciando l’EeePC, il primo laptop al mondo così leggero, compatto, portabile e accessibile. Le tre “E” sintetizzano la specifica proposizione,Easy to LearnEasy to WorkEasy to Play(facile per imparare, facile per lavorare, facile per giocare). EeePC è pioniere del concetto di smart working,smart livingsmart playingin modo trasversale, adatto a tutte le fasce d’età.

Il 2011 è un anno decisivo, in cui la visione dell’azienda cresce e si espande. È l’anno in cui nasce la serie ZenBook. ZenBook è ispirata dalle proporzioni equilibrate e la cura dei dettagli dei migliori marchi di orologi. Le finiture lucide e cangianti si ispirano alle lancette che contano ore e minuti. Il tema del “tempo” gioca un ruolo fondamentale nello sviluppo dei prodotti ZenBook, una linea in grado di anticiparlo, dilatarlo e di creare una storia di avanguardia e innovazione continua.

Il primo ZenBook è il precursore dell’era del Thin & Light, con uno spessore di soli 17 mm e un peso di soli 1,4 kg. Con le sue linee delicate, le finiture ricercate e la scocca sapientemente rifinita in metallo spazzolato a cerchi concentrici, simbolo di equilibrio come i cerchi zen che provoca la goccia che cade nell’acqua, ZenBook è icona di stile e design, bellezza e performance.

Sempre nel 2011, l’azienda sviluppa il PadFone, emblema dell’innovazione di ASUS e precursore della proposizione della telefonia, che esprime la capacità dell’azienda di anticipare i trend e di rispondere alle esigenze di consumatori alla ricerca di connettività, versatilità, garantendo una maggiore produttività tramite una soluzione mobile semplice e immediata.

Nel 2014 ASUS entra ufficialmente nel mercato degli smartphone con il lancio del primo Zenfone, caratterizzato da pannelli di dimensioni differenti, eleganti rifiniture metalliche a cerchi concentrici. Il portafoglio della telefonia si arricchisce negli anni successivi con una proposizione di device di estrema innovazione. Nel 2019, lo Zenfone 6 e il Rog Phone II suggellano la volontà dell’Azienda di offrire valore tecnologico e di rottura per consumatori attenti e sofisticati.

La rivoluzione tecnologica è sempre più presente nella visione di ASUS: nel 2018 nasce ZenBook UX580, ilprimo notebook conScreenPad. Una tecnologia ibrida, che non vuole essere una mera espansione dello schermo ma un accessorio di supporto integrato volto ad agevolare l’utente e ottimizzare una moltitudine di attività, il principio del multitasking. 

Sempre nel 2018 ASUS stabilisce un nuovo primato introducendo il router RT-AX88U in standard Wi-Fi 6, il primo router al mondo Wi-Fi dual-band 802.11ax, ultra-veloce, ultra-affidabile, ultra-sicuro. Nello stesso frangente ASUS si riconferma per il quarto anno consecutivo brand numero uno al mondo per i Monitor Gaming, offrendo una gamma di prodotto quanto mai evoluta, ampia e articolata.

ASUS, 30 anni di innovazione: il presente  

Oggi come ieri, ASUS lavora ancora per mettere a punto innovazioni significative volte a migliorare l’esperienza dell’utenteL’Incredibile oggi viene coronato conZenBook Pro Duo, il risultato più all’avanguardia del percorso di ASUS: un notebook estremamente potente e con due schermi che consente di raddoppiare la produttività, coltivare i propri interessi e passioni in libertà. ZenBook Pro Duo rappresenta infatti una rivoluzione dal punto di vista dell’utilizzo di un notebook, amplificando le possibilità di multitasking, creatività e produttività, il primo di una nuova era di fruizione e gestione dei contenuti, da sequenziale a simultanea, in un unico device integrato. 

 “Siamo orgogliosi di aver contribuito a creare una comunità tecnologica esperta e all’avanguardia. In questi 30 anni ASUS è riuscita a mantenere una forte impronta ingegneristica facendola evolvere con spiccata creatività e una visione attenta ai trend e ai propri consumatori con l’obiettivo di creare innovazioni tecnologiche avanzate ma vicine alle persone”, commenta Massimo Merici, Business Development Manager SYS PC Business Group.“Per esempio, con ZenBook Pro Duo abbiamo attuato una vera e propria rivoluzione, interpretando la flessibilità del display, non in senso fisico, ma in senso più pratico per l’utente. Vogliamo aiutare i nostri consumatori a liberare il loro potere creativo superando i confini fisici del display, attraverso innovazione, design, tecnologia e intelligenza artificiale. Da 30 anni ASUS è alla ricerca dell’Incredibile, e continuerà a esserlo anche per i prossimi 30 anni, e oltre”, conclude Merici.

ASUS festeggia questa tappa importante della sua storia anche con una linea di prodotti in edizione speciale dedicata al 30° Anniversario. La gamma è composta dagli esclusivi smartphone ZenFone 6 Edition 30, laptop ZenBook Edition 30 e scheda madre Prime X299 Edition 30. I nuovi prodotti sono tutti caratterizzati da un originale monogramma “A” stilizzato, realizzato dall’ASUS Design Center per simboleggiare i valori e la storia dell’Azienda. Questi device limited editionsi caratterizzano per il design unico, che sottolinea l’attenzione di ASUS verso un’estetica raffinata, prestazioni eccezionali e l’impegno a realizzare esperienze straordinarie. La base del monogramma “A” è una rappresentazione del simbolo cinese che indica le persone e intende esprimere l’importanza dell’essere umano per ASUS. La parte superiore disegna invece una forma a freccia e vuole rappresentare la capacità di ASUS di innovare e superare gli ostacoli, mentre, quando viene girato, la forma assomiglia a un cuore, il centro vibrante della vita delle persone.

30 anni di innovazione: uno sguardo al futuro

Celebrando questo importante traguardo, ASUS riconosce il suo passato e si proietta nel futuro, un futuro che riserva infinite possibilità in fronte a sé e che danno spazio a inarrestabili innovazioni tecnologiche volte a migliorare l’esperienza dell’utente. 

A livello europeo, nel 2019, ASUS si è affermata nella top 3 come leader nel mercato notebook e al numero 1 per il segmento ROG, dedicato ai notebook gaming; l’obiettivo primario dell’azienda per il 2020 è di continuare su questa strada, attuando una crescita nelle divisioni ASUS notebook del 3% e in quella ASUS notebook ROG del 2%, nonché di affermarsi come leader del segmento premium, soddisfare le esigenze dei gamer, intercettare nuovi target in crescita come la generazione Z, sviluppare prodotti sofisticati per creatorprofessionisti, con gamme dedicate al B2B

Il 2020 è un anno ricco di sorprese che verranno svelate in occasione del CES di Las Vegas: partendo dall’analisi dei bisogni degli utenti, bisogni che evolvono continuamente, l’ASUS Design Center è già al lavoro nella creazione di nuove soluzioni in grado di soddisfare le esigenze di un consumatore che cambia, che diventa più esperto e informato, più esigente. Ma soprattutto, la priorità di ASUS è di realizzare soluzioni sempre più evolute che possano semplificare la vita delle personee che soddisfino esigenze di multitaskingmobilitàproduttivitàefficienzaubiquità, con il fine ultimo di far risparmiare tempo prezioso per godere delle proprie passioni