Beko

Assassin’s Creed è un brand a tutto tondo. Che, muovendo dalla saga videogame di successo, ha esteso il proprio raggio d’azione e di interesse, non solo in campo editoriale e pubblicistico. In attesa che venga lanciato il nuovo capitolo Valhalla nel prossimo periodo natalizio, l’ultima puntata del nostro viaggio del franchise Assassin’s Creed firmato dal publisher francese Ubisoft, accende i riflettori sia sulla pellicola cinematografica, sia sui prodotti del merchandising ufficiale.

Assassin’s Creed: nel 2016 arriva il film di Justin Kurzel

Approdato nelle sale nel 2016 il film dedicato ad Assassin’s Creed (diretto da Justin Kurzel e interpretato da Michael Fassbender) si apre con la figura di Aguilar De Nerha, introdotto alla confraternita degli Assassini nel 1492. Con il compito di proteggere il Principe di Granada, ad Aguilar viene affidata la Lama Celata, per far posto alla quale dovrà rinunciare al suo anulare destro. Siamo nel 1986. Callum Lynch scopre nella sua abitazione la madre morta, uccisa da suo padre Joseph, membro degli Assassini. Joseph subisce un attacco dall’Abstergo, che cerca di catturarlo e ordina al figlio di mettersi in salvo.  Trent’anni dopo, nel presente del 2016, la violenza ha preso il controllo sulla razza umana. Ritroviamo Callum condannato a morte con l’accusa di aver ucciso un cappone che ha tentato di derubarlo. Lo vediamo giustiziare, ma la morte non è reale: l’Abstergo lo preleva e lo porta nella sua sede di Madrid. Qui il giovane viene a conoscenza che per riportare la pace, l’Abstergo sta cercando la Mela dell’Eden, manufatto che contiene il codice genetico del libero arbitrio. 

Le avventure di Callum

A capo dell’operazione c’è la dottoressa Sophia Rikkin, la quale svela a Callum di essere il discendente di Aguilar de Nerha e lo introduce al progetto Animus. Callum, in uno schema ben noto a tutti i giocatori di Assassin’s Creed, viene quindi collegato a una macchina che gli permette di rivivere le memorie genetiche di Aguilar, nella speranza di localizzare la Mela. Aguilar e la consorella Maria stanno cercando di liberare il Principe di Granada, rapito dal capo dei Templari per costringere il padre a cedere la Mela. Il piano va storto però, e i due Assassini vengono catturati. Riescono poi a liberarsi, ma nel presente si susseguono un po’ di avventure: Callum ritrova suo padre, anche lui nella struttura Abstergo, che gli rivela che anche la madre era un’Assassina che ha scelto la morte piuttosto che essere costretta a dover entrare nell’Animus. Sophia, figlia del CEO dell’Abstergo, scopre che il padre è più interessato a porre fine agli Assassini piuttosto che alla violenza sulla terra. Callum, supplicato dal padre di non rientrare nell’Animus, giura di distruggere il credo Assassino ritrovando la Mela. Tornato nell’Animus, Callum segue di nuovo la storia di Aguilar e Maria, che riescono a recuperare la Mela. Aguilar consegna poi la Mela a Cristoforo Colombo, che promette di portarla nella Tomba. Callum incontra poi le proiezioni dei suoi antenati Assassini, comprese quelle dei genitori. Anche Sophia incontra una proiezione: è identica a lei e le permette di scoprire la sua discendenza da una stirpe di Assassini. Callum decide di abbracciare il Credo Assassino e scappa dalla sede Abstergo.  Intanto l’Abstergo ha ritrovato la Mela e festeggia il ritrovamento in un santuario Templare a Londra. Qui Sophia e Callum si incontrano di nuovo: Callum sottrae la Mela e uccide il padre di Sophia, la quale giura vendetta su Callum. 

Assassin’s Creed Valhalla: appuntamento in autunno

Il nuovo capitolo, Assassin’s Creed Valhalla, è atteso per la fine del 2020 e sarà disponibile per Xbox Series X, Ps5, Xbox One, Ps4, Stadia e Pc in esclusiva su Epic Games Store e Ubisoft Store. Il gioco sarà disponibile anche su UPLAY+, il servizio in abbonamento di Ubisoft.  I giocatori saranno chiamati a vivere le avventure di Eivor, un vichingo vissuto durante gli “anni bui” dell’Inghilterra. Nei panni del protagonista, si potrà optare per un personaggio maschile o femminile completamente personalizzabile: dai tatuaggi alla pettinatura, dai colori di guerra all’equipaggiamento. Un grande focus sarà riservato alla “scelta”: ogni decisione influenza lo scenario del videogioco e dovrà quindi essere presa con oculatezza. La storia ripercorrerà le vicende del clan di Eivor, costretto a lasciare una Norvegia martoriata da guerre e carestie. Dopo aver raggiunto l’Inghilterra, i giocatori saranno chiamati a disegnare il futuro del clan, con combattimenti in pieno stile vichingo e con nuove modalità di attacco.  

Con Assassin’s Creed, nel segno di Eivor

Ci si sposterà poi a bordo di una nave vichinga e durante questi spostamenti sarà concesso attraccare in qualsiasi luogo per rifornirsi di risorse e ricchezze.  Non manca molto al lancio ma, nell’attesa, è possibile pre-ordinare il nuovo titolo così da assicurarsi una missione aggiuntiva, “La Via del Berserker”, durante la quale i giocatori accompagneranno un leggendario Berserker alla ricerca della sua vendetta.  E anche stavolta i confini di Assassin’s Creed si espandono: è infatti disponibile alla prenotazione il romanzo originale pubblicato da Penguin Random House.

Quando il merchandising è da collezione

Per iniziare a respirare l’atmosfera del nuovo titolo, sullo store di Ubisoft sono disponibili alla prenotazione oggetti capaci di soddisfare il palato anche dei fan più esigenti.  Uno su tutti: la Lama Celata di Eivor, fedele riproduzione dell’arma simbolo degli Assassini, lunga 37 centimetri.  Per comprendere ancora meglio la natura del protagonista, Ubicollectibles ha presentato una dettagliata statuetta ispirata proprio a Eivor, intento a celebrare la vittoria di uno scontro all’ultimo sangue e la scoperta di un tesoro. La statuetta, alta 25 centimetri, include un codice unico che sblocca il set “Raider Tattoo”. Per i più affezionati ci sono le statuette dei protagonisti passati: da Alexios a Ezio, da Aya a Bayek e Kassandra. Tutti, anche quelli che non abbiamo citato, sono caratterizzati da un estremo realismo, un elevato livello costruttivo e una qualità senza eguali, per permettere di rivivere le emozioni di una saga che, da ormai da 13 anni, emoziona i gamer di tutto il mondo.