wwdc-20181

La conferenza dedicata agli sviluppatori di Apple apre i battenti alle 19 di oggi con il keynote di Tim Cook, Ceo dell’azienda. Dal Wwdc 2018 meglio non attendersi annunci di dispositivi. Concentrate le vostre attenzioni sul software, i sistemi operativi e i servizi.

Se volete seguire in diretta la Wwdc 2018 potete fare riferimento alla pagina ufficiale di Apple oppure seguirla in streaming su iGizmo.it questa sera a partire dalle 19

Storicamente l’evento che si tiene a San Jose, California, è dedicato a iOS, mac OS, iCloud e così via. Non a caso si chiama Worldwide Developers Conference: raccoglie intorno all’azienda della Mela morsicata gli sviluppatori, mai è stato annunciata una novità hardware.

Gli annunci principali verteranno quindi sulla prossima generazione di iOS, la 12, che si appresta a rinnovare l’esperienza di utilizzo di smartphone e tablet. Così come su mac OS: sui Mac dovrebbe arrivare l’interfaccia in modalità scura. Infine saranno aggiornati i software per Watch e Apple Tv. Vale la pena trattenere il fiato per i meccanismi di dialogo e sincronizzazione che saranno presentati. Su questa interazione ci potrebbero essere novità interessanti, si spera.

Le nuove piattaforme avranno anche il ruolo di supportare la nuova generazione di dispositivi, a iniziare dalla prossima generazione di iPhone (a settembre) e di Mac (di solito presentati a luglio).

Altri annunci potrebbero riguardare i servizi, che per Apple portano il nome di Music, Pay, App Store e così via. Non è escluso che Tim Cook introduca lo streaming nei propri servizi, soprattutto sul fronte video in stile Netflix. Allo stato attuale i servizi incidono per oltre 9 miliardi di dollari nel fatturato di Apple e sono quindi un elemento cardine di crescita (in un anno il giro d’affari è aumentato di 2 miliardi di dollari).