La 12esima edizione di “The Most Innovative Companies” di The Boston Consulting Group è ancora guidata da Apple. La creatura di Steve Jobs, oggi amministrata da Tim Cook, è in vetta fin dalla prima edizione. Nel 2018 sul podio salgono anche Google e Microsoft. La classifica è elaborata attraverso una survey che ha coinvolto oltre 1.000 senior innovation leader di aziende internazionali di vari settori ed è contenuta nel report “The Most Innovative Companies 2018: Innovators Go All In on Digital”.

Lista_50-most-innovative-companies

Quest’anno testimonia il ritorno delle aziende europee (tra cui otto tedesche e tre francesi): 15 tra le prime 50, rispetto alle 10 della scorsa edizione. Orange, al 19esimo posto (+25 posizioni rispetto all’anno passato) è la prima europea, seguita da Siemens al 21esimo posto (+24 posizioni), e Unilever al 22esimo posto.
Tra le prime cinquanta aziende non ci sono italiane, tuttavia nel nostro paese l’innovazione viene definita una priorità dal 91% degli intervistati, contro una media globale del 77% e una europea (escluso il Regno Unito) dell’85%. Tra gli intervistati delle aziende italiane crescono le aspettative per l’incremento, nel corso del 2018, degli investimenti in ambito innovazione: 63% rispetto al 49% del precedente anno.

Undici delle 50 aziende, incluse sette della top ten, sono digital native (ovvero sono nate come business digitali con offerte digitali). Due aziende digital native sono entrate quest’anno nella top ten: Alibaba Group, per la prima volta in classifica, e Uber. Nelle top 20, la società per azioni d’investimento cinese Tencent è una new entry, e Airbnb, SpaceX, Cisco Systems e Marriott hanno guadagnato posizioni. La leva per la crescita è stato l’inserimento di tecnologie digitali nei programmi di innovazione.