samsung

Amd e Samsung hanno annunciato di aver siglato una partnership strategica per dare nuovo slancio alle tecnologie grafiche ad alte prestazioni in ambienti “ultra low power”. La collaborazione è pluriennale e si fonda sulla possibilità del brand coreano di utilizzare le Gpu di categoria Radeon sui dispositivi mobili, tra cui gli smartphone.

Ciò permetterà alle due aziende di focalizzarsi sulle “tecnologie grafiche avanzate” e sulle “soluzioni che sono critiche per portare l’innovazione sulle applicazioni mobili”. “Ci stiamo preparando per ingenti cambiamenti nella tecnologia e per scoprire nuove opportunità. La nostra partnership con Amd permetterà di avere prodotti grafici eccezionali e di portare soluzioni per affrontare le esigenze delle applicazioni in mobilità del prossimo futuro”, ha spiegato Inyup Kang, president of Samsung Electronics’ S.LSI Business.

L’obiettivo è incrementare ulteriormente la qualità e le prestazioni di elaborazione grafica per migliorare le capacità di computing dei dispositivi mobili. “Le nostre tecnologie Radeon sono già diffuse su Pc, console, cloud e professionale; ora con Samsung abbiamo la possibilità di portare innovazione nel mondo mobile. Questa partnership strategica estenderà il campo d’azione dei nostri processori grafici ad alte prestazioni Radeon, ampliando la base utenti e permettendo uno sviluppo senza precedenti del nostro ecosistema”, ha spiegato Lisa Su, Presidente e Ceo di Amd.

I patti tra Samsung e Amd

A conti fatti, la collaborazione si sostanzia in questi termini:

  • Amd fornirà in licenza processori grafici personalizzati basati sulle tecnologie più recenti (architettura Rdna) affinché Samsung possa integrarli nei dispositivi mobili, inclusi gli smartphone;
  • Samsung pagherà ad Amd le licenze secondo gli accordi.

Finora i processori Samsung Exynos impiegati negli smartphone destinati al mercato europeo si sono affidati alle Gpu Mali. Nella fattispecie, sui Galaxy S10 gli Exynos possono contare sulla Mali G76MP12, con architettura Arm. I dispositivi mobili di Samsung destinati al mercato statunitense si affidano al Qualcomm Snapdragon 855 con Gpu Adreno 630. Le prestazioni di queste configurazioni sono state commentate nella nostra comparativa di Soc per smartphone.

In entrambi i casi il passaggio alle soluzioni grafiche Radeon promette un incremento di prestazioni sostanziali, potenzialmente enormemente superiori rispetto a quanto possibile oggi, considerando l’esperienza accumulata da Amd in ambito gaming e multimedia nel mondo computer e console.