amazon
di master1305, envato elements
IWS21

Milioni di consumatori hanno attenso con ansia l’appuntamento annuale con l’Amazon Prime Day.

Quest’anno Amazon offre più di 1 milione di offerte speciali, per 48 ore a partire da oggi 13 ottobre. L’evento annuale di sconti è uno dei tanti vantaggi inclusi nell’abbonamento Prime e le offerte sono disponibili esclusivamente ai 150 milioni di abbonati. Nel 2019, le vendite del Prime Day sono state stimate in oltre 7 miliardi di dollari.

Ma non sono solo i consumatori a non vedere l’ora di partecipare a questa annuale festa dello shopping: la aspettano anche gli hacker. I ricercatori di Check Point hanno condotto un’analisi delle minacce informatiche legate al Prime Day di Amazon nelle settimane precedenti l’evento. Hanno riscontrato un allarmante aumento del numero di domini registrati relativi ad Amazon che sono dannosi. Negli ultimi 30 giorni, si è registrato un aumento del 21% dei domini registrati contenenti la parola “Amazon”, rispetto al mese precedente. Più di un quarto (28%) di questi domini sono risultati essere malevoli e un altro 10% sospetti. 

Inoltre, il numero di domini registrati contenenti le parole “Amazon” e “Prime” è raddoppiato negli ultimi 30 giorni, con il 20% di questi domini che si sono rivelati malevoli.

Allarme registrazioni dei domini

Perché l’aumento delle registrazioni di domini è preoccupante? Il motivo è che i domini sono usati per attirare e intrappolare gli acquirenti online attraverso la loro somiglianza con l’URL familiare e fidato, in questo caso, Amazon.com. Gli hacker imitano i siti web di e-commerce di fiducia per spingere i consumatori a inserire i loro dati più sensibili, come i dati della carta di credito, i nomi, la data di nascita, l’indirizzo e-mail e fisico, e altri dettagli, nei siti malevoli creati dagli hacker. Armati di questi dati, gli hacker possono fare acquisti a loro piacimento, utilizzando i dati della carta di credito della vittima, o vendere questi dati ad altri criminali…  

Come fare acquisti in sicurezza per l’Amazon Prime Day

Per aiutare gli acquirenti a stare protetti, i ricercatori di Check Point hanno stilato 7 pratici consigli di sicurezza: 

  1. Controllare la corretta scrittura dell’url Amazon.com. Attenzione agli errori di ortografia o ai siti che utilizzano un dominio di livello superiore diverso da Amazon.com. Ad esempio, un .co invece di .com. Le offerte su questi siti di copy-cat possono sembrare attraenti come sul sito reale, ma questo è il modo in cui gli hacker ingannano i consumatori a rinunciare ai loro dati
  2. Cercare il lucchetto. Evitare di acquistare qualcosa online usando i vostri dati di pagamento da un sito web che non ha installato la crittografia Secure Sockets Layer (SSL). Per sapere se il sito ha SSL, cercate la “S” in HTTPS, invece di HTTP. Apparirà un’icona di un lucchetto bloccato, tipicamente a sinistra dell’URL nella barra degli indirizzi o nella barra di stato in basso. Se non c’è nessun lucchetto è una bandiera rossa importante.
  3. Dire il minimo indispensabile. Nessun rivenditore online ha bisogno del compleanno o del numero fiscale per fare affari. Più gli hacker sanno, più possono appropriarsi dell’identità del cliente. Mantenere sempre la regola di condividere lo stretto necessario quando si tratta delle vostre informazioni personali.
  4. Prima del Prime Day, creare una password forte per Amazon.com. Occorre assicurarsi che la password per Amazon.com sia impenetrabile, da subito.
  5. Non usare connessioni pubbliche. Se ci si trova in un aeroporto, in un hotel o in un bar, è buona pratica non utilizzare il loro wi-fi pubblico per fare acquisti durante l’Amazon Prime Day. Gli hacker possono intercettare quello che si sta guardando sul web. Questo può includere e-mail, dettagli di pagamento, cronologia della navigazione o password.
  6. Attenzione alle offerte “troppo belle per essere vere”. Se sembra troppo bello per essere vero, probabilmente c’è qualcosa sotto.
  7. Usare le carte di credito. Durante il Prime Day, è meglio usare la carta di credito. Poiché le carte di debito sono collegate ai conti bancari, ci pongono molto più a rischio se qualcuno è in grado di violare le informazioni. Se un numero di carta viene rubato, le carte di credito offrono più protezione e meno responsabilità.