WhiteShark

L’appuntamento segnato in agenda dovrebbe essere sempre di martedì, intorno alla metà di luglio. Ma l’edizione 2020 di Amazon Prime Day al momento è a rischio. All’indiscrezione firmata dall’agenzia di stampa Reuters ha fatto da contraltare il “no comment” da parte dei vertici del colosso di e-commerce. Al momento nulla è stato ancora deciso. Ma il concetto vale tanto in un senso (si va avanti), quanto nell’altro (meglio rimandare).

Offerte da capogiro, per un giro d’affari da 2 miliardi di dollari

Amazon Prime Day rappresenta ormai un appuntamento atteso e tradizionale, benché abbia alle spalle solo cinque anni di storia. La storia rappresentata da una giornata davvero speciale, che propone offerte imperdibili, su prodotti preferiti a prezzi vantaggiosi, riservate ai clienti Prime. Un’operazione commerciale potentissima, che garantisce alla società guidata da Jeff Bezos di incassare un bel po’ di quattrini: nel 2019 il giro d’affari è stato da 2 miliardi di dollari. Vale la pena ricordare che per accedere alle offerte Prime si può sfruttare il primo mese gratuito di prova, ma dovendo lo stesso registrare un metodo di pagamento. Chi invece ha già sfruttato una volta questa opzione non può più beneficiarne in futuro, dunque non rimane che procedere all’iscrizione vera e propria.

Le difficoltà logistiche e l’ipotesi slittamento

Le voci di un posticipo di Amazon Prime Day, come accennato in apertura, si stanno facendo insistenti per la valida ed evidente ragione logistica, a fronte dell’emergenza Coronavirus. La movimentazione di una quantità incredibile di merci in tutto il mondo richiede la presenza di personale sia interno, sia per le consegne. E, data la situazione che si sta profilando in tutto il mondo, Stati Uniti in testa, i rischi appaiono fin troppo evidenti. Se dovesse slittare dal periodo estivo l’evento (non sarebbe che un allungamento della lista di quelli cancellati in questo drammatico anno 2020) il colosso dell’e-commerce appare fortemente intenzionato a fare di tutto per trovare un’altra finestra temporale.