emporia

La presentazione italiana dei nuovi smartwatch di Amazfit ha offerto l’occasione di fare il punto sul brand, sia nel nostro Paese, sia nell’ambito dell’ecosistema in cui gravita. Ed è Maurizio Porro, sales director per l’Italia di Amazfit, a sgomberare il campo da dubbi: “La nostra parent company è Huami, un’azienda cinese che vanta numerose partnership e ha diramazioni in numerose attività. Tra cui quella afferente al mondo della salute e del wellness, che intercetta attraverso i wearable a marchio Amazift affidati alla nuova piattaforma Zepp Os”.

Perché sia chiaro una volta per tutte, Xiaomi non c’entra alcunché con Huami se non che tra le due aziende c’è un rapporto d’investimento. Meglio: Xiaomi vanta numerosi investimenti in aziende cinesi, e non solo, tra cui anche Huami (controlla circa il 14,5% del capitale sociale) ma sono investimenti di carattere finanziario non con scopi di controllo. Tanto è dovuto a titolo di cronaca.

Posto dunque che Huami ha una serie di investitori istituzionali, che è indipendente e si snoda in più unità di business, bisogna precisare che quella dei wearable è denominata Zepp Health Corporation. Non a caso il sistema operativo degli smartwatch si chiama Zepp OS (che è stato rinnovato per essere più reattivo, efficiente e bello da usare) e l’app di gestione per Android e iOS è chiamata Zepp.

Spiega ancora Maurizio Porro: “Abbiamo uniformato tutto perché risulti più semplice e coerente utilizzare i nostri prodotti. Il concetto di base è riassunto dal claim ‘Connect health with technology’, che sottolinea l’impostazione dell’azienda centrata sul fitness, la salute e lo sport. Invece con la frase ‘Up your game” vogliamo indicare la direzione strategica che ci guida nello sviluppo dei prodotti: portare gli utenti a migliorarsi costantemente; incitare noi stessi a perseguire obiettivi sempre più sfidanti. A cui si legano i nostri valori, che si incardinano sull’eccellenza tecnologica e di prodotto affinché portino benefici tangibili agli utenti. Non a caso, Zepp Health non produce solo wearable ma anche una serie di dispositivi dedicati al wellness”.

I risultati di questo approccio non sono tardati ad arrivare. Dal 2016 al 2020 le spedizioni a livello globale di wearable Amazfit. Stando ai dati forniti dall’azienda, ad oggi sono state vendute oltre 13o milioni di unità in oltre 90 Paesi. La parola passa a Porro: “In Italia nei primi 8 mesi del 2021 abbiamo ottenuto una quota del 15% a volume e dell’8% a valore. I nuovi modelli in abbinata con il nuovo Zepp OS più facile, leggero e potente sono lo slancio per aumentare il ritmo di crescita nel nostro Paese”.

Zepp OS è una delle novità, che sfrutta al massimo i tre nuovi Amazfit GTR 3 Pro, GTR 3 e GTS 3. I quali non solo vantano sensori migliorati e più rapidi, che bene si intonano a un sistema operativo più brillante, ma anche portano al debutto un nuovo logo che centra il suo messaggio sulla “propensione al cambiamento, così da definire ancora meglio la nostra proposizione rispetto al target”, spiega Maurizio Porro.

Il nuovo logo di Amazfit: il messaggio e le finalità

La nuova identità di marchio di Amazfit celebra l’espressione del sé e riflette più audacemente i valori e gli stili di vita dei suoi clienti. Il logo si affida a un’ampia gamma di colori audaci e rappresenta un’evoluzione giocosa del precedente logo Amazfit.

“Siamo diventati parte dello stile di vita delle persone, aiutandole a mostrare la loro personalità, energia e attitudine. Pertanto, abbiamo deciso di rinfrescare e aggiornare il marchio Amazfit, per esprimere meglio la nostra visione e incoraggiare le persone a vivere una vita più sana. Per il primo passo di questo viaggio, sono entusiasta di mostrarvi il nuovo logo Amazfit. Rappresenta un mondo colorato e mostra il valore del nostro essere inclusivi”, afferma il CEO di Amazfit, Huang Wang.

Si legge nel comunicato: “La visione di Amazfit è quella di spingere quante più persone a vivere le loro passioni ed esprimere il loro spirito liberamente. Amazfit dal canto suo sta facendo lo stesso, creando prodotti tecnologici, dinamici ed eleganti che promuovono l’espressione di sé, un’immagine positiva di se stessi, celebrano la vita e permettono agli utenti di vivere ogni giornata al massimo. L’ampio portafoglio di prodotti Amazfit comprende già una gamma di smartwatch e band eleganti e sportivi, attrezzature per il fitness e auricolari”.

Le tre novità di Amazfit: GTR 3 Pro, GTR 3 e GTS 3

Veniamo ai nuovi prodotti presentati, a meno di 24 ore dal lancio internazionale, anche in Italia: gli smartwatch GTR 3 Pro, GTR 3 e GTS 3. Questi modelli si propongono di rendere più semplice il monitoraggio dei parametri di salute al fine di permettere all’utente di migliorare la condizione fisica e lo stile di vita senza sacrificare il lato fashion. Sono basati sul nuovo sistema operativo Zepp OS e hanno due impronte di design: rotondo e quadrato.

Fulcro delle principali novità dei nuovo wearable è il sistema operativo che permette un semplice abbinamento con i dispositivi Android e iOS e si connette alle piattaforme più popolari, come Apple Health o Google Fit, per sincronizzare i dati sulla salute, e Strava, Relive, Runkeeper e TrainingPeaks per sincronizzare e condividere i dati relativi allo sport.

Le principali novità di Zepp OS sono:

  • Personalizzazione – Più di 150 quadranti con display always-on per ogni umore o occasione, così come effetti dinamici e animazioni. Sarà anche possibile progettare i propri quadranti (watch face) e mini app con il kit per sviluppatori (in arrivo).
  • Semplice misurazione della salute 4 in 1 – Possibilità di testare quattro parametri relativi alla propria salute con un solo tocco grazie a sei fotodiodi BioTracker PPG 3.0, in grado di misurare quattro parametri in soli 45 secondi: frequenza cardiaca, ossigeno nel sangue, livello di stress e frequenza respiratoria.
  • Semplice gestione della salute 24 ore su 24 – Monitora la frequenza cardiaca durante tutto il giorno, anche quando immerso in acqua. Grazie agli avvisi per frequenze cardiache anormali (sia alte, sia basse) e al monitoraggio delle zone di frequenza cardiaca, in modo da poter ottimizzare gli allenamenti, questi smartwatch si propongono come partner ideali per il mantenimento della condizione fisica: completi e facili da usare per chiunque.
  • Semplice e intuitivo – La salute e lo stato di benessere attuali sono calcolati in un attimo e convertiti in un unico punteggio PAI, ottenuto in base ai dati degli ultimi sette giorni di attività.
  • Monitoraggio avanzato del sonno – Monitora le fasi di sonno leggero, profondo e REM, oltre ai tempi di veglia durante la notte, i sonnellini diurni di oltre 20 minuti e persino la qualità della respirazione. Per la massima praticità, permette di controllare i dati del sonno direttamente sull’orologio.
  • Monitoraggio avanzato del ciclo mestruale – Permette di comprendere chiaramente il proprio ciclo e prevederlo in anticipo. Dopo aver registrato le date di ciclo mestruale dell’utente, sarà possibile prevedere in modo intelligente e intimo il tempo e la lunghezza della successiva finestra mestruale e fertile, in modo da poter vivere la relazione con il proprio partner senza sorprese.
  • Efficienti schermate ad accesso rapido – i nuovi smartwatch Amazfit permettono di risparmiare tempo, scegliendo ciò che più interessa all’utente e permettendogli di accedere alle schede di scelta rapida per gestire efficacemente le giornate. Così facendo, ogni utente avrà un facile accesso alle informazioni chiave con un semplice swipe o un tap.
  • Controllo vocale – Con Alexa quando si è online, si potrà impostare un allarme, fare una domanda e molto altro ancora, e quando invece si è offline, sarà possibile utilizzare l’assistente vocale per avviare la modalità Sport o una funzionalità di monitoraggio salute, oppure ancora accedere a Home Connect per controllare i dispositivi domestici intelligenti. Si potrà inoltre contare su un ecosistema con già più di 10 mini app e in costante crescita.
  • GPS rapido e preciso – Accesso più veloce grazie a un accurato rilevamento della posizione basato su cinque sistemi satellitari.
  • Opzioni di personalizzazione – Dare la priorità alle proprie funzioni preferite sarà un gioco da ragazzi, caricando una foto per personalizzare lo sfondo del quadrante, o scegliendo tra 15 design dinamici animati così da abbinarli al proprio abbigliamento al lavoro, nel tempo libero o mentre si fa attività fisica.
  • Strumenti motivazionali – Gli smartwatch Amazfit permettono di tracciare le corse con il Virtual Pacer (opzionale), quindi ottimizzare i progressi e il recupero con l’algoritmo di performance PeakBeats.
  • Strumenti di gestione del proprio tempo – Ogni utente potrà gestire la propria giornata con le notifiche dei messaggi, i promemoria di sedentarietà e idratazione, il calendario, gli eventi e le liste di cose da fare, le previsioni del tempo, il controllo remoto della fotocamera tramite Bluetooth e altro ancora.

Il sistema operativo Zepp include anche una serie di suggerimenti su salute e fitness, e l’App Zepp sullo smartphone funge da hub tramite il quale è possibile accedere a ulteriori consigli per aiutarvi a raggiungere i vostri obiettivi.

Amazfit GTR 3 Pro: il modello di punta

Scelta premium nella nuova Serie di wearable Amazfit, lo smartwatch GTR 3 Pro offre alcune innovazioni top, incoraggiando gli utenti a condurre uno stile di vita sano e a trovare le proprie motivazioni. Dotato di un vivace display Amoled ultra HD da 1,45 pollici e 331 ppi, GTR 3 Pro offre immagini straordinarie e un’interfaccia facile da usare. Il pannello vanta un rapporto schermo/corpo del 70,6%, quindi GTR 3 Pro mantiene una dimensione compatta. L’alta frequenza di aggiornamento dello schermo, inoltre, consente un’interazione fluida e reattiva.

Ruotando con la punta delle dita la classica corona di navigazione è possibile scorrere tra una vasta gamma di funzioni e modalità sportive, avendo allo stesso tempo un feedback tattile rassicurante e intuitivo.

Sia che si attivi il monitoraggio dell’attività attraverso una delle oltre 150 modalità sportive integrate, o che si stiano tenendo sotto controllo i livelli di stress, GTR 3 Pro permette di essere consapevoli del proprio stato di forma 24 ore su 24, 7 giorni su 7. E non ci sarà da preoccuparsi se ci si scorda di attivare la modalità sport a inizio allenamento: la funzione di riconoscimento intelligente si attiva con gli sport più popolari per non perdere mai accidentalmente il monitoraggio di un’attività.

Uno dei punti di forza di Amazfit GTR 3 Pro è certamente l’autonomia: grazie alla batteria da 450 mAh, fornisce fino a 12 giorni di funzionamento non-stop con una singola carica: non ci si deve più preoccupare di rimanere a corto di energia.

Inoltre, gli amanti della musica adoreranno i 2,3 GB di memoria integrata di GTR 3 Pro, in grado di memorizzare fino a 470 canzoni. È quindi possibile riprodurre musica direttamente dall’orologio, senza la necessità di avere il proprio smartphone a portata di mano. Inoltre il GTR 3 Pro può rispondere a chiamate telefoniche quando è collegato a uno smartphone tramite Bluetooth, in modo da offrire una conversazione a mani libere.

GTR 3: 21 giorni di autonomia

Realizzato in lega di alluminio utilizzato generalmente in ambito aeronautico perché leggero ma resistente, il design senza bordi di Amazfit GTR 3, completato da un’elegante corona girevole, si integra perfettamente con lo schermo circolare in vetro per dare un maggiore senso di immersione.

Il look elegante con comodi cinturini in silicone antibatterico offre uno stile classico per abbinare qualunque outfit – dalla tuta all’attrezzatura di allenamento, e si possono anche personalizzare i quadranti per mostrare a colpo d’occhio tutte le informazioni necessarie.

Il display Amoled HD da 1,39 pollici di GTR 3 valorizza il coinvolgente Zepp OS di Amazfit, mentre la batteria da 450 mAh consente un’autonomia fino a 21 giorni: ben tre settimane con una singola carica, ulteriormente aumentabili attivando la modalità di risparmio energetico.

GTS 3: per chi lo preferisce quadrato

Amazfit GTS 3 è uno degli smartwatch più sottili e leggeri in circolazione: con un moderno schermo quadrato AMOLED da 1,75 pollici, risoluzione ultra HD con e densità di 341 ppi, vanta un rapporto schermo/corpo del 72,4%. Progettato per chiunque voglia un display elegante e sottile, la sua forma rispecchia lo stile dello smartphone, ma le sue caratteristiche ricalcano quasi integralmente quelle di GTR 3.

Amazfit: prezzi e disponibilità

In Europa, i prezzi partiranno da 149,90 euro per Amazfit GTR 3 e GTS 3, e da 199,90 euro per Amazfit GTR 3 Pro. Tutti e tre i prodotti sono già disponibili negli e-commerce ufficiali Amazfit di Italia, Regno Unito, Germania, Francia e Spagna e presso i negozi di elettronica specializzati (Euronics, Unieuro, Trony, Expert, Media World).

 GTR 3 ProGTR 3GTS 3
Dimensioni schermo1,45” (rotondo)1,39 (rotondo)1,75” (quadrato)
Tipo di schermoAMOLED Ultra HDAMOLED HDAMOLED Ultra HD
Rapporto Schermo / corpo70,6%66%72,4%
Risoluzione331 ppi326 ppi341 ppi
Batteria e autonomia
(utilizzo tipico)
450 mAh (12 giorni)450 mAh (21 giorni)250 mAh (12 giorni)
SpeakerNoNo
Wi-FiNoNo
Archivio musicaleSì (2.3GB)NoNo
Chiamate BluetoothSupportatoNoNo
Peso32 g32 g24.4 g
Modalità Sports150+150+150+
Corona di navigazione classica
Riconoscimento automatico sport