Agcom: nel primo bimestre 2019 aumenta la disinformazione online

L’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM) ha pubblicato il secondo numero dell’Osservatorio sulla disinformazione online scaricabile a questo link.
Nel primo bimestre del 2019 la disinformazione online prodotta in Italia è cresciuta del 10% nel giorno medio di gennaio e del 4% a febbraio. E si riscontra una sempre più marcata concentrazione della disinformazione sugli argomenti di cronaca e politica, che congiuntamente rappresentano il 56% del totale dei contenuti fake, 3 punti percentuali in più rispetto alla media del 2018.

La disinformazione prodotta in Italia (da siti web, pagine e account social di disinformazione) nel primo bimestre del 2019 mostra un andamento crescente.
In particolare:

  • nei 6 mesi analizzati, la quantità di contenuti di disinformazione prodotti nel giorno medio raggiunge il valore massimo a febbraio 2019
  • la disinformazione prodotta giornalmente nel primo bimestre 2019 rappresenta il 7% dei contenuti online
  • si stima che un sito di disinformazione pubblichi, in media, 5 nuovi articoli al giorno

Dall’analisi testuale dei contenuti dei siti di disinformazione, che consente di individuare delle macrotematiche sulla base della co-occorrenza di termini all’interno dei documenti, si riscontra che i 5 principali argomenti oggetto di trattazione nel primo bimestre del 2019 riguardano la cronaca nera e giudiziaria, la politica e gli affari di governo, il lavoro e gli stili di vita, le questioni economiche, e le condizioni meteorologiche

Con riferimento al primo bimestre del 2019, si osserva che lo spazio dedicato alle elezioni europee sia dalle fonti di informazione che da quelle di disinformazione si attesta su valori complessivamente superiori rispetto ai bimestri precedenti.
I contenuti di disinformazione, rispetto a quelli informativi (soprattutto di Tv e radio), tendono a concentrarsi maggiormente sulle tematiche con un forte impatto emotivo (incluse quelle di rilevanza europea) piuttosto che sullo specifico argomento delle elezioni europee